Iturbe: “La Roma è la squadra che più mi ha voluto. La Sud è veramente bella” – AUDIO

L’argentino ha rilasciato un’intervista alla tv ufficiale della Roma: “Alla Lazio ho segnato il gol più bello. Totti è una grandissima persona”

di finconsadmin

Juan Manuel Iturbe è stato l’ospite del salotto di RomaTv. Ecco le sue parole:

Perchè hai scelto Roma?
Penso che la Roma ha fatto le cose buone, è la squadra che più mi voleva, Garcia ha parlato tanto con il mio procuratore per farmi venire qui e mi è piaciuto molto.

Che effetto ti hanno fatto i tifosi della Roma?
E’ bello. Ho giocato anche al River Plate ma penso che la curva della Roma è veramente bella

Cosa ti dicono i tifosi per strada?
Penso che loro hanno tanta fiducia di me, ma devo andare piano piano e devo imparare tanto dagli schemi del mister. La gente mi aiuta a stare bene e tranquillo in campo.

Tra Verona e Roma c’è tanta differenza…
La Roma ha una bella curva, la cosa più bella è che i tifosi siano con noi

Partire con la vittoria contro la Fiorentina cosa ha significato?
E’ stato importante vincere, la Fiorentina è forte e iniziare con il piede giusto è importante per la stagione.

Qual è la squadra che senti più vicina?
La Juventus è forte, ma lavoriamo per fare bene. Penso che la Roma è cresciuta tanto e possiamo fare tante cose belle

Il sorteggio della Champions?
E’ un gruppo buono, entriamo in campo per fare bene, Bayern e City sono grandi club ma noi entriamo in campo per fare il massimo.

Tante squadre si sono mosse bene sul mercato…
Inter e Milan si sono mosse bene, questa stagione non sarà facile per noi, per la Juve e per le altre squadre.

Com’è Manuel Iturbe?
Sono allegro, tranquillo mi piace ridere con i compagni. Loro sono stati bravi con me mi hanno accolto in una grande maniera. Non è facile entrare in una squadra grande per fare bene.

Un compagno che ti è stato vicino?
Con la lingua me la cavo bene, con Paredes e Sanabria sono stato molto quando sono arrivato. Tutti mi parlavano poi tranquillamente.

Come ti trovi nel gruppo?
Ci divertiamo in allenamento ed è importante stare allegri con tutti i compagni.

La partita contro l’Empoli sarà dura…
Tutte le partite saranno difficili per noi, l’Empoli adesso che è in serie A hanno la voglia di vincere come ha fatto lo scorso anno il Verona.

Cosa ti piacere fare fuori dal campo?
La tranquillità di stare a casa, guardare film, giocare alla play station. Sono ancora piccolo e voglio conoscere la vita.

 

Ce l’hai un vero soprannome?
Mia mamma mi chiama Juancito. A Roma mi chiamano Mano.

Il primo giorno che sei arrivato ricordo una fotografia con Totti…
Lui lo guardavamo in tv quando giocava la Roma. Puoi essere un campione ma devi essere anche una grande persona e lui lo è perchè aiuta tutti i compagni.

Oltre ad essere offensivo, recuperi anche tanti palloni…
La squadra vuole anche che noi siamo in difesa oltre a stare avanti e devo fare quello che mi chiedono.

Sulle punizioni come fate?
Da destra sono io, da sinistra neanche vado.

Le punizioni sono una tua specialità
E’ il punto più forte che ho, mi piace batterle e fare gol.E’ la cosa più bella fare un gol su punizione

Tra te e Gervinho chi è più veloce?
Tutti e due

Avete giocato anche molto vicino?
Possiamo andare sia a sinistra che a destra

Il gol più bello della tua carriera?
Quello su punizione contro la Lazio.

Ti hanno già parlato del derby?
Tutti i derby sono caldi, qui a Roma è bello giocarlo e vincerlo. Sarà bello quel giorno

Toni ci ha raccontato un po’ di cose su di te…
Luca è un grande campione, penso che devo ringraziarlo perchè mi ha parlato molto quando ero a Verona. E’ un campione, mi ha aiutato e ora sono cresciuto grazie a lui.

FINE

foto @officialASRoma

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy