Inter, Spalletti: “La Roma è fortissima, gli acquisti sono stati al livello delle cessioni”

Il tecnico di Certaldo: “Per vincere il campionato bisognerà arrivare davanti alla Juventus”

di Redazione, @forzaroma

La nona giornata di campionato offre nell’anticipo del sabato lo scontro al vertice tra Napoli e Inter al San Paolo. La Roma osserva distante dopo due ko e una gara da recuperare, ma il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti non sottovaluta i giallorossi: “La Roma è fortissima, la conosco bene, ha venduto un paio di calciatori ma ne ha comprati dello stesso livello, l’anno scorso ha fatto un campionato importante”. Il mister di Certaldo fa il punto sulla lotta per lo scudetto: “A me il Napoli sta simpatico, Sarri anche, ma per vincere il campionato bisogna arrivare davanti la Juventus. Se perdi sei due punti dietro ma c’è ancora un campionato da giocare. Anche la Lazio è dentro, non la dimenticate, per mentalità, gioco, telaio, per struttura fisica di squadra, capacità di Peruzzi di dare il contributo. Il Milan? Mi fido di Montella, è uno che sa parlare di calcio e se dice che ha le qualità per rientrare nel giro ci credo. Abbiamo già nominato sei squadre da zona Champions e con quelle dovremo vedercela fino in fondo se riusciremo a starci”.

Negli anni non c’è mai stata partita a Napoli. Quanto può pesare il fatto che con la Roma lì ha vinto, può trasmettere questa convinzione ai giocatori?
A questi calciatori posso raccontare poche cose, basti vedere l’atteggiamento dopo il 2-2 nel derby, ti fa capire cosa hanno nella testa e nel cuore. Vogliono imbottire la squadra di interismo, hanno avuto la determinazione nei momenti in cui hanno dovuto dimostrare le loro intenzioni, parlo del secondo pareggio. Questi sono calciatori professionisti e sanno qual è l’atteggiamento giusto per vincere. E’ una questione mentale e io non posso farci niente, quando subisci il 2-2 sei praticamente nullo, puoi parlare in panchina e nessuno ti ascolta a meno che non gli mandi un messaggio da leggere, hanno saputo reagire da soli.

Si è parlato di fortuna a favore dell’Inter, si sente fortunato?
Ho sicuramente il vento a favore perché ho fatto un bel percorso, ho forse più fortuna di quanto si è visto finora.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy