Il sergente Fonseca comanda lo spogliatoio: “Durante i match parlo solo io e non voglio che si scherzi”

Il tecnico ha parlato in vista del match di Europa League: “A fine primo tempo possiamo anche avere un confronto su alcuni particolari con uno o due giocatori, parlando di situazioni individuali, ma c’è tutta la settimana per parlare”

di Redazione, @forzaroma

Paulo Fonseca studia la migliore formazione per il match di domani contro il Basaksehir. Ai canali dell’Uefa, il tecnico ha presentato il match, raccontando anche qualche sfumatura della sua routine pre-partita.

“Prime delle partite passo del tempo con i miei figli e mia moglie. La mia routine pre-match è fare la barba, vestirmi e ascoltare un po’ di musica. Faccio cose normali. Il look? Normalmente uso l’abito del club per ogni competizione”.

Sul rapporto con la squadra nei pre-partita.
Nella riunione con la squadra prima del match sono l’unico a parlare. A fine primo tempo possiamo anche avere un confronto su alcuni particolari con uno o due giocatori, parlando di situazioni individuali. Per parlare poi di ogni problema c’è l’intera settimana, ma dopo le partite sono l’unico a parlare.

L’atmosfera nello spogliatoio.
Personalmente mi piace ascoltare musica nello spogliatoio. Voglio che i giocatori restino concentrati. Non mi piace che si scherzi e che si faccia rumore. L’ambiente deve essere positivo.

Sul tempo libero.
Non ne ho molto. Passiamo molto tempo allo stadio, negli hotel o a viaggiare. Quando ho tempo libero lo passo con la mia famiglia. Facciamo dei viaggi di un giorno o stiamo a casa. Mi piace guardare i film o le serie su Netflix. Quando sono a casa guardo tante partite, soprattutto del campionato italiano, è impossibile staccare completamente. Qualche volta approfitto durante il tragitto sino allo stadio per guardarle, oppure la notte o dopo cena. Questa è la natura di ogni professionista, mi diverte molto guardare il calcio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy