Il no al Boca, l’incontro con Messi e la chiamata di Monchi: ecco Castro, futuro acquisto della Roma

Ecco chi è il centrocampista di diciassette anni a un passo dai giallorossi. Dribbling, corsa e qualità: per gli argentini è il nuovo Riquelme

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Monchi alla costante ricerca di giovani talenti in giro per il mondo da portare a Trigoria, far crescere e plasmare. Gli occhi del direttore sportivo giallorosso sono puntati su Nicolas Castro, centrocampista di diciassette anni del Newell’s Old Boys. L’accordo con il club argentino sarebbe ormai a un passo e il ragazzo potrebbe presto trasferirsi alla Roma per una cifra vicina ai 600mila euro.

Un’ottima plusvalenza per il Newell’s che soli cinque mesi fa aveva praticamente chiuso un accordo con il Boca Juniors per 120.000 dollari (circa 98mila euro). Il trasferimento di Castro è poi saltato per l’inserimento di diversi club e per un affare che era ormai diventato di dominio pubblico e che aveva suscitato qualche malumore nella piazza di Rosario. Un accordo fallito (oltre per il volere degli stessi genitori) inoltre perché il 20% del ricavato del trasferimento andrà al “9 de Julio de Rafaela”, club che ha lanciato Castro nelle sue giovanili.

Nicolas ha iniziato a dare i suoi primi calci al pallone a sei anni nella squadra della città dove è nato il 1 novembre del 2000. Dopo aver giocato un anno nel torneo Federal B, il Newell’s lo ha acquistato per farlo giocare nelle giovanili. Le sue ottime prestazioni gli hanno regalato anche la convocazione nell’Argentina Under 20, ma non solo: Nicolas ha anche disputato il tour in Australia e Singapore con l’Under 17 e la Nazionale maggiore, coronando così il suo sogno di conoscere il suo idolo Lionel Messi, con il quale ha parlato e ha scattato una foto.

“Castro è simile a trequartisti come Riquelme o Ortega, perché cerca la giocata e ha una grande visione di gioco. Non sto esagerando”. Da trequartista come lo ha disegnato il suo ex tecnico nel 9 de Julio de Rafaela, Castro è poi sceso a centrocampo giocando quasi sempre come mezzala“Non ci sono più giocatori come Nico. È qualità assoluta. Ha un grande dribbling, tanta tecnica e sa leggere molto bene il gioco. Purtroppo non siamo riusciti a mantenerlo”, ha continuato Werlen. Ha attirato l’interesse dei top club europei. Oltre alla Roma infatti, il Newell’Old Boys ha ricevute le telefonate del Barcellona e del Manchester United. Ma questa volta sembra essere arrivata prima la Roma.

0004853779

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy