Il cuore dei tifosi nei CdA dei club

di finconsadmin

Il percorso ? lungo e irto di ostacoli, ma anche i tifosi italiani dei Supporters Trust sono in marcia.MOVIMENTO EUROPEO?? L?interessante workshop ?Il cuore del gioco – La partecipazione dei supporters: una strada percorribile per il calcio? ha avuto un discreto successo e ha diminuito la distanza tra il nostro Paese e le altre realt? europee. La stessa Commissione Europea monitorizza il fenomeno con l?Improving Football Governance through Supporter Involvement and Community Ownership (Progetto europeo per migliorare il calcio coinvolgendo i tifosi nella propriet? e nella governance dei club). L?iniziativa ? portata avanti da Supporters Direct Europe che raccoglie le esperienze continentali.

I VOLTI DEL CALCIO?? A dare nuovo impulso a questo movimento il convegno che si ? svolto a Roma con la partecipazione di delegazioni dei Supporters Trust italiani e stranieri nonch? esponenti delle istituzioni del calcio nostrano: Marco Brunelli, direttore generale della Serie A, Andrea Abodi, presidente della Lega di Serie B, Federico Smanio, responsabile dell’area marketing della Serie B e una delegazione del settore marketing della Figc. Relazioni di Gianluca Monte, rappresentante dell?Unit? Sport della Commissione Europea; di Antonia Hagemann, responsabile delle attivit? di sviluppo europeo di Supporters Direct Europe, di Diego Riva responsabile legale per l’attivit? di SD Europe in Italia; di Jens Wagner della Unsere Kurve e esponente dell?organizzazione dei tifosi del HSV Amburgo; di sostanza l?intervento di Emilio Abej?n rappresentante della Federaci?n de Accionistas y Socios del F?tbol Espa?ol (FASFE, Spagna). Buon contributo anche da Franco Vianello Moro, presidente di Venezia United che ha sottolineato la necessit? di riforma radicale del rapporto societ?-tifosi.

ALL?ESTERO?- Ecco alcuni trust di tifosi stranieri. In Germania nella Bundesliga c?? l?Amburgo con i tifosi ben presenti nella governance e nella gestione del club con dei loro rappresentanti. In Inghilterra nella Premier League c?? lo Swansea, club gallese con il 20% gestito dai tifosi; nella League Two il Wimbledon ? stato rifondato dai suoi sostenitori; in Premier Division lo Shamrock Rovers, club irlandese ? rinato grazie ai supporters. In Svezia, per esempio, esiste una legislazione particolare e cos? i club sono di propriet? di soci, tifosi e atleti. Sono in pratica vietati grandi azionisti e i sostenitori del Malm? FF hanno lottato affinch? anche la pi? importante realt? calcistica restasse in questo alveo.

IN ITALIA?- Tre realt? in Serie D: Taranto, Ancona e Arezzo. Nel club jonico i tifosi della Fondazione Taras hanno il 17,5% e due rappresentanti nel CdA; nel club dorico il 2% del capitale e due rappresentanti nel CdA; nel club toscano il 2% del capitale e un rappresentante nel CdA. In Eccellenzza a Piacenza i tifosi sono proprietari del marchio e hanno un rappresentante nel CdA.

 

Esistono comunque sul territorio nazionale altri casi: Amici del Rimini, Lucca United, Noi Lecce, Azionariato popolare cooperativa Modena Sport club, Verona nel Cuore, Sogno Cavese, MyRoma, Noi Siamo il Derthona, Toromio, Nobile provinciale (Vicenza) e Venezia United.

 

Sogno Cavese, per esempio, non appoggia l?attuale club metelliano presente in Serie D ma ha scelto una strada propria. Al meeting di Roma dei Supporter Direct, la compagine cavese era la pi? numerosa con ben quindici rappresentanti.

 

FONTE corrieredellosport.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy