Il brutto e il bello di questo derby che verr? e varr?

di finconsadmin

(L’Archivista – ForzaRoma.info) Il brutto. Che fatica scriverlo, ma c?? e cercher? di liberarne in men che non si dica. Il brutto ? legato agli incidenti che ci sono stati l?ultima che Roma e Lazio si sono viste e quelli che la polizia teme si possano registrare di nuovo. Capisco i timori. Se c?? chi gira con un?ascia, volete che le persone normali non si debbano preoccupare, chiedere perch?, domandarsi come bloccare il potenziale assassino? A questi soggetti non posso neppure rivolgermi: non leggono e, qualora siano in grado di leggere, sono tenuti in piedi da logiche politiche ed economiche cos? serie (per loro), che mi prendono per matto. La speranza ? che questa volta, con tutto l?interesse mediatico che si ? creato, possano ritenere troppo pericolosa una sortita, come capita a quei topi che dal loro buco vedono sgambettare i gatti di casa.

 

 

Il bello adesso. Bello ? tutto il resto. E? bella l?attesa. E? bello pensarci. E? bello sperare e tremare. E? bello che sia un derby che vale qualcosa e non come tanti altri derbini, derbetti, del passato, buoni solo per arrivare al luned? e memorabili per chi vive dentro la cinta muraria. Bello perch? non ci saranno sotterfugi e mezze misure: non si giocher? per il pareggio, ma per vincere, su autogol, rigore o ai rigori fa lo stesso. Chi vince questa volta alzer? una Coppa, che non ? quella dei Campioni, ma la coppa d?Italia, che ha comunque la sua importanza. E questa Coppa la porter? sotto i propri tifosi, mentre gli altri si gireranno o saranno gi? fuori, per non sentire, non vedere, quasi non sapere. Chi vince, vincer? per tutta l?estate e sino al prossimo derby. Chi vince far? pi? abbonati. Lavorer? meglio in ritiro. Sentir? vicina la gente del suo stesso colore. Partir? con il serbatoio pieno all?inizio della prossima stagione. Chi vince non avr? il mondo o la luna, lo sappiamo bene. Ma ricever? in dote un piedistallo d?argento sopra il quale pavoneggiarsi a lungo. Chi vince comincer? un viaggio.

 

 

Non siamo abituati a derby cos?. Pensiamoci sino a quel giorno. Noi s?, i giocatori no. Il derby va giocato al momento giusto. Farlo troppo presto o troppe volte toglie energie, mentali e dunque fisiche. Ci vorrebbe il silenzio sino ad allora. Non sar? possibile ed ? questo il pericolo maggiore per entrambe le squadre.

 

 

?Previsioni non si possono fare. Come staranno Roma e Lazio? Chi pu? saperlo oggi. E conteranno e non conteranno i risultati che verranno raggiunti in questo periodo. Chi vincer? di pi? sar? convinto della propria forza. Chi vincer? di meno, godr? degli stimoli della rivincita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy