Il Brescia che sfiderà la Roma: un successo nel 2020 e Balotelli in sovrappeso

I biancazzurri di Lopez cercano punti per la salvezza. Oggi un nuovo caso legato al numero 45, arrivato a quasi 100 chili: non giocherà contro i giallorossi

di Redazione, @forzaroma

Obiettivi di classifica differenti, ma Roma e Brescia sono ugualmente costrette a dare il massimo per ottenere i tre punti. Nella 32° giornata, i giallorossi si presentano al Rigamonti forti della vittoria contro il Parma: di fronte a loro, una squadra in una situazione quasi disperata, al penultimo posto in classifica e a -7 dalla salvezza. La compagine di Diego Lopez ha vinto solo una volta in questo 2020, ha il secondo peggior attacco (28 gol fatti) e la seconda peggior difesa (61 reti subite) della Serie A. Motivi per crederci ancora? Due: la matematica che non la condanna e il finale di stagione che prevede gli scontri diretti con Spal e Lecce, oltre alle partite con Parma e Sampdoria, che presumibilmente non avranno niente da chiedere a quel punto del campionato. Vietato arrendersi è la parola d’ordine, ma la rimonta subita dal Torino due giorni fa rischia di rappresentare un duro colpo per le “Rondinelle”, che nella gara precedente erano riuscite a battere il Verona e a riscattare il pesante 6-0 preso dall’Inter.

Probabile formazione Brescia (4-4-2): Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Martella; Spalek, Dessena, Tonali, Bjarnason; Torregrossa, Donnarumma.

Due dubbi per Lopez: Semprini e Zmrhal insidiano Martella e Spalek, mentre Chancellor è finalmente recuperato ma andrà in panchina. Il tecnico uruguaiano non potrà contare su Mario Balotelli, mai in campo dalla ripresa del campionato a causa delle varie polemiche col presidente Cellino e la possibile rescissione del contratto. Come se non bastasse, l’ex Milan, che ieri mattina aveva interrotto l’allenamento per via di un risentimento al polpaccio, è finito al centro di un nuovo caso, dopo che il Brescia ha deciso di aggiornare il peso dei propri calciatori sul sito ufficiale. E sulla scheda di Balotelli ora si legge “99,8 kg”, ben 5,2 in più rispetto a qualche mese fa.

In attesa che l’attaccante risolva i suoi problemi extra campo, Diego Lopez consegnerà le chiavi del reparto offensivo a Torregrossa e Donnarumma. Il modulo sarà il 4-4-2, schieramento a cui il tecnico ha deciso di affidarsi in seguito ai sei gol incassati dall’Inter. Giocherà Tonali, apparso un po’ in calo nelle ultime partite: il classe 2000 farà coppia con Dessena, mentre sulle fasce Bjarnason equilibrerà le giocate offensive del suo opposto, Spalek o Zmrhal. In difesa, conferma per il giovanissimo Papetti: a diciott’anni ha già trovato il suo primo gol in Serie A e scavalcato Gastaldello e Mangraviti nelle gerarchie di Lopez.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy