Il bar Settembrini è salvo: il locale di proprietà di De Rossi rilevato da un ristorante stellato

Il bar Settembrini è salvo: il locale di proprietà di De Rossi rilevato da un ristorante stellato

Achilli al Parlamento ha preso in gestione il prestigioso bistrot in zona Prati dopo che la precedente società affittuaria era stata sfrattata per morosità

di Redazione, @forzaroma

Il bar Settembrini è salvo. Il locale di proprietà di Daniele De Rossi, che aveva portato in Tribunale la società che non pagava l’affitto da diversi mesi e che quindi era stata soggetta all’ordine di sfratto per morosità, è stato rilevato dal ristorante stellato Achilli al Parlamento. Come riporta repubblica.it, quindi, è stato anche scongiurato il licenziamento in massa dei dipendenti nel bistrot a Prati. Il municipio I ha organizzato un tavolo di confronto tra le parti: “Per noi era importante fare il possibile per evitare che un’altro locale di grande tradizione scomparisse dal nostro territorio, com’è già accaduto per il Bar della Pace – le parole della presidente Sabrina Alfonsi (Pd) -. È stato individuato un soggetto altamente qualificato, già operante nel settore, pronto a riaprire il locale garantendo l’assunzione a tempo indeterminato di tutti gli attuali dipendenti del bar”.

Arriva anche il commento della società di Daniele De Rossi attraverso l’ad di Aleutine: “La prima preoccupazione di fronte alla prolungata morosità nei pagamenti che ci ha costretti ad intimare lo sfratto, è stata quella di salvare il lavoro di tante persone che negli anni hanno contribuito a far funzionare una attività di notevole richiamo”. Intanto a prendere in gestione la cucina del nuovo Settembrini potrebbe essere lo chef Massimiliano Viglietti, fresco di riconferma della sua stella Michelin.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy