Il 4 o 5 luglio la Roma passerà agli americani

di finconsadmin

La Roma “americana” dovrebbe diventare tecnicamente una realtà tra meno di un mese. Il 4 o il 5 luglio, a quanto apprende l’ADNKRONOS, è la data che è stata fissata per il ‘closing’ dell’affare, con le firme sui contratti definitivi per il passaggio delle quote alla nuova società controllante, la Neep Roma Holding con il 60% delle quote agli americani e il 40% a Unicredit.

Di contro c’è ancora incertezza sulla data di arrivo di Thomas DiBenedetto nella capitale. «Sta seguendo tutto dagli Stati Uniti», fanno sapere, anche se da altre fonti trapela che negli ultimi giorni i contatti si sarebbero diradati. Chi deve lavorare per la squadra comunque è operativo. «Il passaggio delle azioni sarà solo una formalità -fanno sapere fonti vicine alla trattativa- la squadra è già operativa». Nessun problema trapela neanche per quanto riguarda la firma sui contratti per il nuovo tecnico «a breve verrà delegato qualcuno per le firme. Non possiamo permetterci di perdere il mese di giugno», fanno sapere i professionisti che seguono la trattativa. Si attende comunque la formalizzazione di alcuni incarichi come quelli di Walter Sabatini. «Stiamo lavorando per la formalizzazione, si farà appena possibile. Ci sono degli adempimenti che dipendono anche dalle tempistiche previste dalle norme federali»

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy