Iago Falque si presenta: “Dimostrerò di meritare la Roma”. Primo allenamento con Norman – VIDEO

“Lavoriamo per raggiungere la Juve – ha dichiarato lo spagnolo -. Vincere, questo è il mio obiettivo personale. Voglio anche giocare bene, fare gol, ma la cosa principale è vincere”. A Pinzolo prima seduta agli ordini di Darcy Norman: palestra, campo e allenamento muscolare

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

Pinzolo accoglie la Roma ed i tifosi al seguito della squadra. Nella cornice della Val Rendena, prima dell’allenamento, si è presentato alla stampa il primo acquisto di stagione: Iago Falque. L’attaccante spagnolo ex Genoa ha ribadito di essere felice di vestire giallorosso: “Sono molto contento. Ho parlato un po’ con il mister e i compagni e ora ho voglia di cominciare”. Sì perchè questo ritiro gli servirà per conoscere meglio i suoi nuovi compagni e soprattutto l’allenatore, con il quale però ancora non ha parlato della posizione che andrà a ricoprire nel tridente d’attacco: “Non ho parlato di tattica, perché l’ho conosciuto ieri. Ci ho parlato solo del più e del meno. Loro sanno cosa posso dare perché mi conoscono. Quando una società come la Roma compra un giocatore è perché sa che cosa può dare. Sono convinto che farò molto bene come l’anno scorso con il Genoa. L’anno scorso ho giocato esterno destro con Gasperini. E’ il ruolo in cui ho giocato negli ultimi anni ed è quello che mi piace di più – ha ammesso lo spagnolo -. Se Garcia vorrà qualcos’altro da me lo farò volentieri”. Iago Falque vuole ripetersi, vuole confermarsi come esterno di livello nel campionato italiano, ma l’obiettivo è anche quello di migliorarsi, crescere ancora confrontandosi con pressioni e palcoscenici maggiori che la Roma può offrirgli:

“Quando vieni in una squadra come la Roma sai che troverai la pressione e che dovrai far bene perché c’è tanta gente dietro. L’anno scorso ho segnato 13 gol. Non voglio dire nessuna cifra per quest’anno, ma mi aspetto di fare bene”. Se lo augurano anche i tifosi, che aspettano il grande colpo. Iago Falque non sarà il top player che la piazza attende ma di certo vuole “vincere. Questo è il mio obiettivo personale. Voglio anche giocare bene, fare gol, ma la cosa principale è vincere”. Le altre sono avvertite: “Una squadra come la Roma deve puntare sempre il più in alto possibile. Sono due anni che arriva seconda e adesso sta lavorando per raggiungere la Juventus”. E lui lavorerà per guadagnarsi la fiducia di mister, compagni e tifosi:Ora ho l’opportunità di giocare in una grande squadra e dimostrare che merito questi livelli”.

 

AL LAVORO CON NORMAN – Ritiro è sinonimo di preparazione estiva, quella che secondo Pallotta ha difettato la scorsa stagione. “Voglio che la squadra duri novanta minuti”, la richiesta del presidente che per questo motivo ha scelto Darcy Norman come nuovo preparatore atletico della Roma. Ed oggi agli ordini di Norman, coadiuvato da Ed Lippie, la squadra ha svolto il primo allenamento in Trentino. Prima un lavoro in palestra, poi i giocatori sono passati sul campo ed hanno lavorato col pallone ed infine un allenamento muscolare a chiusura della seduta. Tutti presenti, ad eccezione di Totti e Verde, ed anche i lungodegenti Strootman e Castan hanno svolto la seduta insieme al resto dei compagni ed hanno incassato applausi e cori dei tifosi, circa 400, che dagli spalti hanno assistito all’allenamento. In gruppo anche Maicon. Al termine dell’allenamento consueta sessione di autografi; oggi il turno di Garcia, Iago Falque, Castan e Paredes.

 

 

Questi sono momenti cruciali, in cui si costruiscono le basi per la stagione che verrà. La solidità della preparazione estiva accompagnerà i giocatori per l’arco di tutta la stagione, in tutte e tre le competizioni che la Roma disputerà. Il ‘movimento’ è uno dei quattro pilastri del lavoro di Norman, anche se il preparatore ha precisato, a Roma Tv ma lontano dalle telecamere, che l’importante non è solo il ‘movimento’, bensì ‘la qualità del movimento’.

“Da oggi si comincia a lavorare sul serio”, parola di Morgan De Sanctis.Passeremo qualche giorno in montagna, organizzati benissimo, con le migliori strutture, funzionali al nostro lavoro e ne approfitteremo. Sicuramente iniziare al meglio, conoscere bene le nuove persone che fanno parte dello staff è importante per il resto della stagione”, ha proseguito il numero uno della Roma in un’intervista al sito ufficiale della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy