I tifosi del Valencia contro Florenzi: “Qui meno passione? È perché nessuno ti riconosce”

I tifosi del Valencia contro Florenzi: “Qui meno passione? È perché nessuno ti riconosce”

Il terzino di proprietà dei giallorossi torna al centro delle critiche per una frase detta durante una diretta social

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Alessandro Florenzi torna al centro delle critiche dei tifosi. Ma stavolta quelli arrabbiati sono gli spagnoli del Valencia. “Sei un ingrato” uno dei tanti commenti contro l’ex capitano della Roma. I supporter spagnoli non hanno preso bene una recente dichiarazione del terzino: “Ho trovato meno passione e un po’ più di libertà qui. In stazione abbiamo fatto il biglietto come persone normali, a Roma avevamo la scorta” le sue parole durante una diretta social con lo Youtuber Marco Montemagno. Un punto di vista che ha fatto scatenare i tifosi “Taronges”. A peggiorare la situazione anche le dichiarazioni sul futuro: “Al termine del prestito tornerò a Roma, poi deciderò il da farsi. Il mio obiettivo è giocare il più possibile”. Immediati i titoli della stampa locale: “Florenzi sa già che se ne andrà” ha scritto il portale Cope.

Perché i tifosi del Valencia sono arrabbiati con Florenzi

 

Le dichiarazioni hanno aperto una frattura importante con la parte più calda del tifo. Il quotidiano “Valencia Plaza” ha scritto un editoriale per difendere Florenzi intitolato “Senza calcio stiamo impazzendo”, ma la critica non ha risparmiato il giocatore. Diversi gli articoli che hanno trattato la vicenda e che si sono concentrati anche sulla volontà del terzino di tornare nella capitale al termine del prestito. Se ne è parlato sui giornali, nei talk show e ovviamente anche sui social. “Per quanto mi riguarda può partire oggi stesso” scrive Salva. E Sergio gli fa notare che “Parejo (idolo dei tifosi, ndc) probabilmente i biglietti in stazione non li può comprare”, ma “a te semplicemente non ti conoscono” aggiunge un altro tifoso. Florenzi ha provato a ricucire con una foto sui social accompagnata dalla parola “Amunt”, il “Daje” dei tifosi valenciani. L’ex Roma è stato l’unico nuovo arrivo del Valencia nel mercato invernale. Ed è stato accolto con grande entusiasmo, tanto che nel match d’esordio ha addirittura strappato una standing ovation al Mestalla. Una serie di sfortunati eventi hanno poi raffreddato gli animi. Il rosso diretto contro il Getafe per cominciare. E la varicella, per la quale Florenzi non ha certamente colpe, ma che l’ha costretto a fermarsi nel momento di maggior bisogno e che gli ha fatto saltare gli ottavi di finale di Champions contro l’Atalanta.

I dissidi passati con i tifosi della Roma

 

“Io sono molto riservato su tante cose, il mio essere umile passa come un essere arrogante” ha detto Florenzi nell’intervista incriminata. Ora molti tifosi della Roma gli chiedono di tornare nei commenti alle sue foto social, ma in passato è stato spesso “beccato” per alcuni atteggiamenti. Da essere il “Bello de nonna” per l’abbraccio memorabile a nonna Aurora durante un’esultanza all’Olimpico, ha toccato il punto più basso del suo rapporto con la Curva Sud diventando “Trenta denari” nell’estate del 2018. Durante un’amichevole con il Latina i tifosi lo hanno attaccato duramente urlando “togliti la fascia”. Il gennaio precedente invece era stato criticato per aver detto ai compagni di non andare sotto alla curva per i fischi dopo una sconfitta con la Sampdoria. All’alba dell’avventura di Fonseca il disgelo, con uno striscione tutto per lui che riempie la Sud: “Avanti con la tradizione della fascia a un romano. Al fianco di Florenzi capitano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy