I mille volti di Friedkin: ama la caccia e difende la Tanzania dai bracconieri insieme a Clooney

I mille volti di Friedkin: ama la caccia e difende la Tanzania dai bracconieri insieme a Clooney

Il fondo familiare del (probabile) futuro presidente della Roma ha investito 200 milioni di dollari per salvaguardare 6,1 milioni di acri

di Valerio Salviani, @vale_salviani

“Un genio, miliardario, playboy, filantropo e… cacciatore”. Prendendo in prestito questa semi-citazione da Avengers, possiamo raccontare un po’ la personalità eclettica di Dan Friedkin, colui che è destinato a diventare il prossimo presidente della Roma. Si è parlato della sua passione per le macchine, che lo ha portato a investire sul marchio Toyota costruendo un impero. E’ appassionato di aerei, tanto da essere uno dei fortunati 9 piloti civili a partecipare alla formazione dei voli acrobatici dell’Air Force. Ha prodotto diversi film di successo. Ma ciò che non si è detto è che, così come tutta la sua famiglia, è un appassionato di caccia.

Ormai 20 anni fa Dan Friedkin ha fondato in Africa con il gruppo di famiglia il “Tanzania Game Trackers Safaris”. Da allora, migliaia di persone pagano 1250 dollari a notte per alloggiare nello “Mbiwa Lodge”, il resort a 5 stelle che sorge nel Serengeti, arredato dalla signora Debra (moglie di Friedkin), insieme all’architetta sudafricana Lisa Rorich. Dieci suite, pareti in pietra con mobili in legno in stile norvegese e un comfort esagerato. Il vino d’autore è uno dei pezzi forti nel soggiorno, così come le passeggiate al tramonto nella riserva, le piscine e tutto ciò che è lusso. Il fondo Friedkin ha investito 200 milioni di dollari per affittare 51,000 acri di terra, ma l’intrattenimento non è l’unico scopo di Dan & family. Grazie al suo impegno, la fondazione riesce a salvaguardare e prendersi cura di 6,1 milioni di acri in Tanzania.

Dan Friedkin lotta contro i bracconieri e finanzia scuole, cliniche e comunità del posto. Grandi investitori come George Clooney contribuiscono insieme a Friedkin alla salvaguardia del territorio con donazioni speciali. In Tanzania il fondo Friedkin ha costruito un vero paradiso terrestre, alimentato dal più grande impianto a energia solare del paese. Ora, la nuova avventura nel mondo dello sport con la Roma. Sullo sfondo (ma neanche troppo), l’obiettivo di far approdare la sua catena di alberghi anche nella capitale. Perché, come dicono gli ospiti americani dello Mbiwa Lodge, “se Friedkin fa una cosa, la fa bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy