Hubner a FR: “A Totti non ho parlato di Spalletti, altrimenti gli avrei rovinato la serata…”

Parla l’ex bomber di Brescia e Piacenza: “Nel ritiro giallorosso ho visto un ambiente tranquillo. La partita di stasera non è decisiva per un posto in Champions ma è fondamentale per tutte e due le squadre”

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Sorpresa nel ritiro della Roma: ieri sera Dario Hubner ha fatto visita ai giallorossi nel ritiro di Milano. A poche ore dal big match di San Siro tra i romanisti e l’Inter, la redazione di Forzaroma.info ha contattato l’ex bomber di Brescia e Piacenza per parlare della squadra di Di Francesco, suo ex compagno di squadra in Emilia-Romagna. Ecco le sue dichiarazioni:

Come ha trovato la Roma?
Ho visto un ambiente tranquillo. Ho parlato con Di Francesco, siamo amici. Avevo la maglietta di Totti che è di mio figlio e gliel’ho fatta firmare, era felicissimo. Un ambiente tranquillo che si preparava ad una partita importante, non solo per la Roma ma anche per l’Inter.

Il mister le è sembrato tranquillo? Anche i giocatori?
Sì. De Rossi e Florenzi li ho visti abbastanza tranquilli. Concentrati, ma tranquilli. Sicuramente non tesissimi ma preparati in maniera tranquilla, senza nervosismi e concentrati.

Anche Dzeko, sempre più accostato al Chelsea?
Penso che certi giocatori siano anche abituati ad essere sempre nominati durante il mercato. Un professionista come lui deve giocare gioca con la testa alla Roma e darà tutto per la sua squadra.

Che partita si aspetta questa sera da parte della Roma?
Essendo fuori casa, non deve vincere per forza. Il pareggio potrebbe anche andarle bene, non è che la Roma deve vincere per forza. Forse l’Inter deve dimostrare un po’ di più perché deve vincere in casa. La Roma deve fare la sua partita tranquilla con i suoi schemi, cercando di mettere in atto il gioco che vuole il mister senza nessun problema. Ha la possibilità di farlo e ha i giocatori. Penso che all’inizio sarà una partita un po’ tattica e un po’ di studio, poi ognuno si giocherà le proprie carte.

Partita già decisiva per un posto in Champions?
Decisiva sicuramente no. È una partita importante perché se vinci rubi sicuramente 3 punti secchi a un avversario. Lo stesso discorso vale per l’Inter.

Come ha trovato Totti?
L’ho visto giovane, con un gran fisico. È in forma, allegro, felice. Mi piace quello che sta facendo, credo sia molto soddisfatto.

Le ha detto qualcosa su Spalletti?
No no, era così tranquillo che magari se glielo avessi chiesto gli avrei dato fastidio. Non voglio andare a trovarlo in ritiro e renderlo nervoso (ride, ndR). L’ho visto bene. Magari se avessi parlato di Spalletti gli avrei rovinato la serata…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy