GRAZIE ROMA! Shakhtar annientato, voliamo ai quarti (1-0) – FOTO

Un grande Olimpico e il gol del numero nove hanno portato la Roma alla vittoria e al passaggio del turno. Giallorossi ai quarti, adesso il gioco si fa ancora più duro

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

La Roma vola ai quarti di finale di Champions League, con sofferenza, cuore e la spinta di un grande Olimpico. Nell ripresa Dzeko ha siglato il gol dell’uno a zero – il suo primo agli ottavi di finale -, quello che è bastato per entrare tra le migliori otto d’Europa. Adesso il gioco si fa ancora più duro.

DECISIONI – Primo tempo senza infamia e senza lode per una Roma che avrebbe dovuto aggredire maggiormente lo Shakhtar per trovare subito il gol del vantaggio. I giallorossi hanno comunque provato a rendersi pericolosi alcune occasioni, senza però trovare lo spunto decisivo. Il deficit della Roma è sempre lo stesso: squadra poco cinica e che spesso ha sbagliato decisione nell’ultimo passaggio. Un solo tiro in porta dagli uomini di Di Francesco, spesso troppo attenti a non perdere il pallone che a trovare conclusioni verso la porta.

ORGANIZZATI – Il possesso palla nella prima frazione di gioco è stato a favore dello Shakhtar, costretto nella propria metà campo e ad azioni in contropiede. Ben organizzata la squadra di Fonseca che non si è snaturata, cercando la via del gol senza rintanarsi in difesa.

DZEKO – Cinque minuti di equilibrio, poi la partita ha cambiato volto: la Roma è riuscita a passare in vantaggio con Dzeko, al suo primo gol negli ottavi di Champions. Il bosniaco, servito sul filo del fuorigioco da Strootman, è riuscito a trafiggere Pyatov in uscita e a siglare la rete della qualificazione. Il boato dell’Olimpico, la carica dei 47mila ha spinto la Roma sulle ali dell’entusiasmo, cambiando completamente approccio alla partita.

NERVOSISMO – Per non eccedere nell’euforia del gol e continuare ad avere equilibrio, Di Francesco forte del vantaggio ha schierato al 65’ un centrocampista in più, Gerson, togliendo Cengiz Under. Proprio il brasiliano ha avuto una decina di minuti dopo l’occasione del due a zero, senza però trovare il tempo giusto per battere a rete ma trovando solamente le gambe dei difensori ucraini. A dodici dalla fine l’episodio che spianato la strada ai giallorossi: espulso Ordets per aver atterrato Dzeko davanti a Pytaov, e Shakhtar in dieci uomini. Ucraini nervosi, Ferreyra si è scagliato contro un raccattapalle generando una rissa e i fischi dell’Olimpico.

QUALIFICAZIONE – Il nervosismo degli ucraini ha naturalmente aiutato la Roma a portare a casa la partita. Ultime sofferenze finali per i tifosi romanisti, poi il boato di gioia per una qualificazione ai quarti di finale di Champions che mancava da dieci anni. La Roma è tra le migliori otto d’Europa, adesso il gioco si fa ancora più duro.

Cronaca live a cura di: Luca Benincasa Stagni

TABELLINO

Roma-Shakhtar 1-0 (2-2)
Marcatori
: 52′ Dzeko

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Under (65′ Gerson), Dzeko (89′ El Shaarawy), Perotti
A disposizione: Skorupski, Juan Jesus, Bruno Peres, Pellegrini, Schick
Allenatore: Di Francesco

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Fred, Stepanenko (74′ Patrick); Marlos (83′ Dentinho), Taison, Bernard; Ferreyra
A disposizione: Kudryk, Khocholava, Zubkov, Petriak, Kovalenko
Allenatore: Fonseca

Arbitro: Undiano Mallenco
Assistenti: Alonso e Yuste
Addizionali: Martinez Munuera e Sanchez Martinez
IV uomo: Cabanero

NOTE Ammoniti: 37′ Florenzi, 71′ Stepanenko, 76′ Fred, 81′ Ferreyra Espulsi: 79′ Ordets (fallo da ultimo uomo)   Spettatori: 47.693

CRONACA PRE-PARTITA

Ore 20.08 – Roma in campo per il riscaldamento.

Ore 19.58 – Scende in campo anche lo Shakhtar.

Ore 19.57 – In campo i portieri della Roma.

Ore 19.48 – I portieri dello Shakhtar sono i primi a scendere in campo per il riscaldamento.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy