Giorni complicati per le comproprietà, ma il sogno è Destro

di Redazione, @forzaroma

(di Daniele Petroselli)De Rossi e’ un giocatore universale, si potrebbe esaltare proprio come giocatore capace di leggere la gara ma soprattutto a risolvere determinati problemi durante il match“. Con queste parole il commissario tecnico Cesare Prandelli ha definito “il mare di Roma”.

Una conferma per molti, ma non per i tifosi giallorossi che in questo periodo di Europei già non vedono l’ora di interrompere l’astinenza da Roma e buttarsi a capofitto nella nuova stagione.

 

DANIELE TUTTOFARE – Un caso quello di Daniele De Rossi nel nuovo ciclo Zeman scoppiato subito dopo la prima conferenza stampa del boemo, nel quale il tecnico ha detto, per poi chiarire in seguito a Roma Channel, come il centrocampista non sia un vero regista ma che può coprire quel ruolo nella sua mediana ideale. Con l’Irlanda allora ecco arrivare l’ennesima riprova della sua duttilità in mezzo al campo, col suo svariare dalla difesa al ruolo di intermedio di sinistra. Insomma un grattacapo in meno per Zeman, mentre ferve come non mai il mercato giallorosso, sia in entrata che in uscita.

IL “PROBLEMA” ZEMAN – Ma è stata anche la giornata dell’uscita dell’intervista al tecnico boemo su France Football, dove è tornato a parlare della sua idea di calcio. Non un cavaliere Jedi, ma solo un allenatore che vuole insegnare il suo credo. Non un paladino della giustizia insomma, ma tanto basta per aver smosso comunque i vertici del calcio nostrano. E c’è chi come Fabio Capello che prevede fuoco e fiamme: “Zeman e’ un allenatore di valore, sono passati da un giovane ad un esperto. La Juve? Si’, probabilmente, viste le continue battute, avra’ un nemico in piu’, e non solo sul campo“. Ma i tifosi giallorossi sperano che vada meglio rispetto all’ultima volta.

SORPRESE – La società non commenta queste nuove esternazioni di possibili riprese di lotte con i poteri forti e pensa al futuro della Roma. Domani alle 12 novità in vista per i tifosi giallorossi, che dovrebbe riguardare i festeggiamenti degli 85 anni del club. A confermarlo anche l’ad Mark Pannes, che dal suo profilo twitter ha lanciato il criptico messaggio: Cosa hanno in comune Cooperstown NY, Canton OH, Springfield MA e adesso Roma? Lo scoprirete domani su SkySports/Roma Channel”. Quindi meglio rimanere collegati.

MERCATO IN ENTRATA – Intanto Sabatini vive ore febbrili per chiudere i primi affari di questa estate. In ballo sempre molti giovani ma anche le famose comproprietà. A partire da quella che riguarda Fabio Borini, dove ancora latita un accordo per la metà del cartellino dell’attaccante che i giallorossi valutano sui 7 milioni di euro. E la situazione sembra farsi dura, come affermato oggi dall’agente Fifa Fabrizio Ferrari, che ha comunque ricordato la voglia del giocatore di rimanere nella Capitale. Complicato anche la risoluzione del caso che vede coinvolta la società di Trigoria con il Crotone per Florenzi. Oggi incontro all’Hilton tra la dirigenza giallorossa, il procuratore del giocatore e la controparte calabrese, che ha acquistato la metà del cartellino per 250mila euro. La Roma non aveva fissato il controriscatto e adesso sta lavorando per ricomprarselo tutto, Zeman infatti lo ritiene un giocatore importante per il futuro. Ma la richiesta del Crotone è di 2 milioni di euro e l’accordo, come ricordato in serata, sembra ancora lontano. Continua poi la trattativa per portare Mattia Destro nella Capitale. Sabatini parla con il Genoa ed è pronto a mettere sul tavolo un’offerta complessiva di 13 milioni di euro per l’attaccante. Il ds rossoblu Capozucca per ora smentisce, ma per il giovane c’è ancora da risolvere la comproprietà con il Siena, che intanto parla con la Juventus. E l’Inter rimane alla porta. Nel reparto arretrato, in attesa di sapere se andranno in porto gli accordi con Uvini e Castan, pronto anche l’assalto ad Ogbonna. Si partirà con un’offerta di 10 milioni con inserimento di possibili prestiti come Viviani e Piscitella, ma il presidente del Torino Cairo sembra pretendere di più e avvisa i naviganti riguardo possibili richieste del nazionale che non dovranno partire da una cifra inferiore ai 22 milioni. Mentre a centrocampo tutto lascia pensare al riscatto di Marquinho, come confermato anche dai dirigenti del Fluminense.

ESUBERI E GIOVANI – Tanti i nomi di cui fare a meno per evitare una vera bolgia alla ripresa degli allenamenti (si parla quasi di 50 elementi potenziali). E se Pizarro, Juan e Borriello sono i casi più complicati, anche quello di Fabio Simplicio non è da meno. Il brasiliano, come conferma il suo agente al nostro sito, vorrebbe continuare la sua avventura nella Capitale e conferma la permanenza ancora per una stagione. Come complicato che Simon Kjaer possa tornare ad indossare la maglia giallorossa. Nonostante il danese professi da settimane la sua voglia di rimanere, difficile pare che Sabatini possa dargli un’altra chance. Intanto il giocatore ha rifiutato un’offerta del Lille, in attesa di buone notizie da Roma. Molti poi i gioielli del vivaio giallorosso che potrebbero fare esperienza in serie B. La notizia di oggi è l’interessamento della Ternana, neo promossa nella serie cadetta, per Junior Tallo e Giammario Piscitella. Per l’ivoriano classe ’92 però la Roma deve prima risolvere la questione comproprietà con il Chievo, ma tutto sembra far pensare ad una permanenza alla corte di Zeman. Per l’attaccante esterno invece qualche possibilità in più, ma da battere ci sarà la concorrenza di Crotone e altri tre club di B. Un anno fuori per poi conquistare anche il boemo e chissà, magari un posto da titolare. Sognando di diventare “universale” come De Rossi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy