Gioiello Zaniolo. Roma, patto con la famiglia: ora va protetto

Gioiello Zaniolo. Roma, patto con la famiglia: ora va protetto

Sul talento c’è troppa esposizione. La scelta è quella del basso profilo

di Redazione, @forzaroma

L’ input è arrivato chiaro e tondo. L’interesse comune, della Roma ma anche della famiglia, è quello di tutelare il più possibile il gioiellino di casa. Che poi risponde al nome di Nicolò Zaniolo, l’uomo copertina di questa Roma. Monchi ha parlato con tutto l’ambiente che circonda il giovane talento giallorosso. Con mamma Francesca e papà Igor, ma anche con Claudio Vigorelli, il nuovo agente di Zaniolo. Il messaggio è quello, da ora in poi, di cercare di tenere un profilo il più basso possibile, si legge su La Gazzetta dello Sport. Consigli, ovviamente, nessuna imposizione. Ci mancherebbe altro. Ma consigli, quelli arrivati da Trigoria, che sono stati pienamente condivisi anche da papà Igor e da mamma Francesca, la più attiva sui social network. Intanto Nicolò (e con lui anche Edin Dzeko) è stato inserito dalla Uefa nella squadra top della settimana di Champions League. Non era difficile pensarlo, vista anche la mera vig liosa doppietta segnata al Porto, nella sfida d’andata degli ottavi di finale. Ma è anche per questo che la Roma vuole tenere meno luci possibile sul giocatore, perché dopo quella doppietta (e quella prestazione) su di lui si sono accesi anche gli special internazionali. E allora Zaniolo va tutelato anche in questo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy