Gigi Proietti, al Tufello un murale per omaggiarlo: collabora anche la Roma

Nel quartiere dove è nato e cresciuto il grande artista verà realizzata un’opera con l’iniziativa della Regione Lazio

di Redazione, @forzaroma

Roma rende omaggio a uno dei suoi simboli. Al Tufello, il quartiere in cui è cresciuto Gigi Proietti, verrà realizzato un murale proprio in suo onore. A realizzarlo sarà l’artista Lucamaleonte, che ha scelto come ‘tavolozza’ una facciata del lotto in cui l’artista romano scomparso due giorni fa ha trascorso la sua infanzia a via Tonale. L’opera avrà le dimensioni di 11 per 15 metri ed è stata voluta dalla Regione Lazio, insieme ad Ater Roma e alla Fondazione Roma Cares. Ci sarà quindi anche lo ‘zampino’ del club giallorosso, che lo ha annunciato con un comunicato ufficiale, in questo omaggio a Gigi Proietti: “Lo abbiamo voluto perché per tutti noi è stato molto più che un grande attore – ha spiegato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti –. Sono certo che anche grazie a questa opera il sorriso sornione di Proietti continuerà, come è stato in tutti questi anni, a portare felicità ai romani”.

“Affianchiamo con orgoglio la Regione in questa iniziativa in memoria di Gigi Proietti, un artista che ha lasciato una traccia indelebile nella mente dei romani e dei romanisti. L’idea di poter imprimere la sua immagine nel quartiere in cui è cresciuto, con il sostegno di Roma Cares, ci onora in modo particolare”, ha affermato il Ceo della Roma, Guido Fienga.

L’assessore regionale alle Politiche Abitative Massimiliano Valeriani ha poi aggiunto: “Abbiamo deciso di realizzare un murale su un edificio popolare al Tufello per omaggiare un artista amato soprattutto dall’anima più verace e genuina di Roma, restituendolo anche a quella parte di città che lui ha vissuto e raccontato. La Regione insieme ad Ater e all’As Roma, con la sua Fondazione Roma Cares, per ricordare un attore, un uomo e un tifoso innamorato della sua città”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy