Gervinho, la stampa di Abu Dhabi lo celebra così: “Ecco il Ronaldinho africano”

Anche i tifosi dell’Al Jazira cominciano ad esaltarsi il nuovo acquisto, ma manca ancora l’ufficialità del trasferimento

di Redazione, @forzaroma

Potere alla fantasia. Ed alla voglia di stupire. Il calcio che cresce in Medio Oriente, un movimento capace di calamitare su di sè le attenzioni delle stelle internazionali, attratte dal fascino di un mondo nuovo e da guadagni principeschi senza eguali in Europa. L’ultimo caso, in ordine cronologico, è quello di Gervinho, ormai ex (manca solo l’ufficialità) della Roma che ha scelto di dare una svolta epocale alla propria carriera: “Ecco Gervinho, una versione africana di Ronaldinho. O ancora meglio, di un enigmatico Robinho” la stampa di Abu Dhabi, ed in particolare «The National», analizza la carriera dell’ivoriano, tracciandone qualità e doti salienti come presentazione per i tifosi dell’Al Jazira

“Già dal soprannome, Gervinho, si capisce che in lui c’è qualcosa di brasiliano” l’introduzione del quotidiano, che si sofferma anche sul carattere del calciatore: “La sua partenza dalla Roma è stata accolta con stati d’animo differenti, per gran parte del biennio italiano ha mostrato il suo lato più elettrico, perfetto per una squadra votata all’attacco. Dopo la vittoria della Coppa d’Africa di questo inverno, al ritorno in Italia è apparso fuori forma, scivolando sempre più ai margini della prima squadra.”

In sostanza, per far rendere al meglio Gervinho, ci sono da prendere in considerazione le parole di Rudi Garcia: “L’allenatore della Roma lo considerava un punto fermo della squadra, sottolineandone spesso le qualità come assist man e come elemento imprevedibile. L’Al Jazira, insomma, dovrà provare a far sentire Gervinho come un calciatore speciale, concedendogli licenza di far sognare i propri tifosi ma allo stesso tempo ricordandogli di essere parte fondamentale della squadra.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy