Gent-Roma, Fonseca: “Giocheremo con ambizione. Modello Atalanta? Il mio calcio è diverso” – FOTO – AUDIO

Gent-Roma, Fonseca: “Giocheremo con ambizione. Modello Atalanta? Il mio calcio è diverso” – FOTO – AUDIO

Il tecnico: “E’ fondamentale fare gol. Dobbiamo avere coraggio e giocare con ambizione pensando che iniziamo dallo 0-0”

di Redazione, @forzaroma

Dopo l’ottima vittoria in campionato con il Lecce, domani contro il Gent la Roma vorrà continuare la striscia di risultati utili consecutivi e vorrà soprattutto far valere il punteggio dell’andata e strappare il pass per l’approdo agli ottavi di Europa League. Nella consueta conferenza stampa della vigilia ha parlato alla stampa il tecnico Paulo Fonseca, accompagnato da Justin Kluivert.

LA CONFERENZA STAMPA DI FONSECA

Kolarov ha giocato due volte 90 minuti. Può giocare ancora titolare o toccherà a Spinazzola?
Vedremo domani, ma sì può fare tre partite. Non ci sono problemi per Kolarov.

Per il Gent è la partita della vita. Per la Roma?
Una partita importantissima. Vogliamo passare. Per me dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare domani. Dobbiamo giocare con ambizione pensando che iniziamo dallo 0-0. Dobbiamo avere coraggio come abbiamo fatto nell’ultima partita. Sappiamo che è una partita difficile: questa squadra non ha nessuna sconfitta in casa questa stagione. Hanno segnato sempre qui e domani hanno la motivazione di giocare in casa con un risultato che è ancora aperto. Noi dobbiamo pensare che questa è una partita importante.

La Roma non ha mai perso la mentalità offensiva. Sarà così anche domani?
Sì, penso che se vogliamo solo difendere qui è sbagliato. Sbaglia chi pensa solo a difendere. Noi vogliamo giocare come sempre. È importante fare gol in questa partita e per farlo dobbiamo giocare come sempre. Vogliamo stare nella metà campo offensiva non in quella difensiva. Vogliamo giocare questa partita con ambizione perché per noi è importante fare gol in questa partita.

C’è differenza tra il calcio italiano e quello europeo? La Roma ha delle caratteristiche da squadra europea?
Penso che tutti noi sappiamo che in Europa League e in Champions League le partite sono più aperte. In questo tipo di competizioni si giocano due partite, non sono maratone. Una squadra resta e l’altra esce. Per questo le partite sono più aperte. Mi piace di più quando il calcio è più aperto. Delle volte possiamo vedere delle partite meno aperte anche in Europa, ma normalmente sono più aperte e mi piace di più.

Dopo la gara di andata ha qualche dubbio in più su come affrontare il Gent?
No, non abbiamo dubbi. Il Gent è una squadra fortissima come hanno dimostrato a Roma. Fisicamente sono forti, sono molto concreti. Domani giocheranno una partita con voglia di vincere e hanno buoni giocatori. È una squadra fortissima e domani sarà una partita difficile.

Nessuna squadra italiana ha mai giocato una finale da quando c’è l’Europa League. C’è la consapevolezza che questo è un obiettivo importante?
È normale che si parli di questo, ma non mi piace fare grandi previsioni per il futuro. Non dobbiamo pensare più avanti se noi non vinciamo domani. La prossima partita è sempre la più importante. Ho visto la squadra con ambizione di vincere domani e andare più avanti. Per me è questo l’importante.

Perché la Roma non riesce ad avere l’intensità come l’Atalanta?
Sono modi diversi di giocare. Devo dire che l’Atalanta non gioca insieme da un solo anno ma da diversi anni. Ha un modo diverso di pensare il gioco, è una squadra fortissima ma io ho un altro modo di vedere il gioco. Ma mi piace come gioca l’Atalanta e come sia forte, ma io ho altre idee che non sono uguali alle loro. Se possiamo essere una squadra più veloce in attacco? Sì, possiamo essere molte cose. Questa squadra è all’inizio di un processo e ci sono molte cose da migliorare in questa squadra in questo momento. In futuro potremo vedere una Roma migliore in attacco sicuramente.

Nel 2016 lei affrontò il Gent con lo Shakhtar, ritiene che il club sia cresciuto?
Sono squadre diverse, all’epoca c’erano giocatori diversi e un allenatore diversO, non so se migliori o peggiori ma diversi. Forse però la squadra attuale è un po’ più forte.

FONSECA A SKY SPORT

Loro sono sicuri di passare, gara complicata?
Sì, è una squadra forte come hanno già dimostrato. Non hanno mai perso in casa ed hanno fatto sempre gol. Sono molto forti qui, per questo è una gara importantissima e difficile ma siamo preparati.

L’Europa League che significato ha?
Significa che domani dobbiamo giocare per vincere, sappiamo che è importante per noi, come tutte le partite. Ci dobbiamo solo concentrare in vista di domani.

Quanto è importante l’apporto dei giocatori di esperienza?
Sono importanti, ma abbiamo anche dei giovani. Questo mix di età è importante per la squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy