Gattuso: “La Roma ci ha messo in difficoltà ma abbiamo saputo soffrire”

Gattuso: “La Roma ci ha messo in difficoltà ma abbiamo saputo soffrire”

Le parole del tecnico rossonero al termine del match contro la Roma

di Redazione, @forzaroma

Il tecnico del Milan Gennaro Gattuso è intervenuto ai microfoni dei giornalisti al termine del match contro la Roma.

GATTUSO A SKY SPORT

La svolta di inizio stagione?
E’ la seconda giornata e già si parla di svolta. La partita con il Napoli non era da buttare via, oggi con la Roma nel primo tempo abbiamo fatto anche meglio. Gli avversari si sono rafforzati e anche noi. Non parlo di svolta alla seconda giornata. Io sono tranquillo, so come lavora la mia squadra. Oggi abbiamo sofferto nel modo giusto, non possiamo sempre comandare il gioco.

Il mercato ti può aiutare a fare la differenza?
Mi hanno messo a disposizione una buona rosa, i cambi ci hanno dato brillantezza. Nel secondo tempo abbiamo avuto 4 o 5 palle a campo aperto e non ci siamo mossi bene, dobbiamo migliorare.

Caricamento sondaggio...

Che aria si respirava oggi negli spogliatoi con tutti i grandi milanisti del passato?
Mi fa piacere parlare con loro e vederli alla stadio, ma la carica la dobbiamo trovare quando ci alleniamo e quando ci guardiamo negli occhi. Quest’anno possiamo fare bene, dobbiamo guardare avanti.

Quanto tempo ci vorrà per insegnare alla squadra a soffrire?
Non tutti sono Marocchi o Gattuso. Sono caratteristiche che parecchi giocatori non ce l’hanno, quando dico che Biglia è fondamentale tatticamente non sbaglio. Ancora la squadra non è brillantissima, ma possiamo migliorare. Tra due settimane avremo qualcuno con la gamba più sciolta. Higuain ci fa giocare bene, ma ancora non mi piace come attacchiamo la profondità.

Higuain-Cutrone coppia del futuro?
Vedremo, Cutrone ha il veleno addosso, ci sarà spazio per tutti.

A inizio ripresa avete fatto fatica. Qual è il limite del Milan?
La Roma ha qualità importanti, alla prima difficoltà ci abbassiamo. La difesa ha lavorato alla grande per 45 minuti, dipende tutto da loro. Agli attaccanti non piace tanto correre, se la linea lavora bene ci dà vantaggi incredibili. Se hanno paura, ha paura tutta la squadra.

Ti aspetti miglioramenti sulla tenuta?
Sì, alcuni ancora non sono brillanti. Possiamo toccare con mano per migliorare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy