Garcia: “Spero che la Roma arrivi in finale. Tutto il merito è di Di Francesco”

Parla l’ex allenatore giallorosso: “La qualificazione contro il Barcellona è stata un momento magnifico”

di Redazione, @forzaroma

Rudi Garcia avrà sempre un posto speciale nei cuori dei tifosi romanisti. La sua avventura non si è conclusa bene, ma il suo spirito e la sua voglia di rilanciare la Roma è qualcosa che resterà impresso. Questo pomeriggio il tecnico francese, ora al Marsiglia, ha parlato ai microfoni di Centro Suono Sport. Le sue parole:

Un commento su questa incredibile settimana europea?
Stanchi, ma contenti di aver vissuto delle emozioni incredibili sia con la Roma che con il Marsiglia.

Terzo posto in campionato e semifinale di Europa League dopo aver strapazzato il Lipsia. Si sta godendo questo grande momento?
Si stiamo facendo bene, ma speriamo di raggiungere la finale come anche la Roma e prenderci questo trofeo perché al momento non abbiamo vinto niente. Le emozioni delle partite di ieri e dei giorni scorsi te le regala soltanto il calcio. Ieri abbiamo sconfitto il Lipsia che aveva eliminato il Napoli che sappiamo tutti essere una grande squadra. Quindi siamo molto contenti.

Questa Roma che sta facendo così bene in campo internazionale ha le sue fondamenta nella sua Roma?
Tutto il merito è dell’allenatore di adesso. Sta facendo benissimo, vedo la Roma giocare e abbiamo vissuto un momento straordinario con questa qualificazione contro il Barcellona. Il merito è di Di Francesco soltanto e dei suoi giocatori di adesso che alcuno ovviamente ho avuto anch’io. Sono contento soprattutto per la tifoseria romanista perché per loro è stata una serata fantastica.

Quando parli della tifoseria dice ‘noi’, quindi le è rimasto qualcosa dentro di questa squadra?
Ma certo mi rimarrà nel cuore per tutta la vita. Adesso la osservo da lontano e mando messaggi di congratulazioni quando vincono e di sostegno quando non lo fanno, resto il tifoso numero uno della Roma.

Dzeko la sta sorprendendo?
Devo dire che è anche un po’ la Roma di Walter Sabatini, anche se Monchi è un bravissimo direttore sportivo. Ci sono alcuni giocatori che ho avuto durante la mia esperienza, ma il merito è soltanto della Roma attuale. Eusebio sta facendo un lavoro fantastico, io sono felice di aver riportato al mio tempo la Roma in Champions League, ma adesso stanno facendo qualcosa di straordinario perché raggiungere la semifinale ed avere l’opportunità di arrivare in finale e cancellare quella contro il Liverpool sarebbe un bel segnale da dare quest’anno.

Ha qualche rimpianto per come è finita la sua esperienza in giallorosso?
No mai, mi prendo i buoni momenti e ce ne sono stati tanti. Quando avete parlato della partita in Champions contro il Mancheter City mi è venuto subito in mente il gol di Francesco, che in quella serata ha dimostrato ancora una volta il grande giocatore che era e che ancora è.

Come lo vede in questo ruolo da dirigente?
E’ un piacere vederlo ancora a Roma come ha fatto per tutta la sua vita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy