Garcia: “Sbagliato troppo davanti alla porta. Peccato vista la classifica. Su Reja ho detto quello che penso”

di finconsadmin

Ecco le parole di Rudi Garcia ai microfoni di Sky, Mediaset, Rai, Roma Channel e conferenza stampa al termine di Lazio-Roma 0-0.

 

GARCIA  A SKY

Nei novanta minuti sempre superiori sulla Lazio ma avete creato poco davanti alla porta. Rammarico?
Abbiamo fatto una partita seria questo sì ma per vincere le partite bisogna indovinare l’ultimo passaggio e questo ci è mancato. E’ un punto fuori casa. Peccato che davanti all porta bisogna essere più determinati

 

Anche la brillantezza è un po’ mancata. C’entra la partita di Coppa?
No, sul piano fisico abbiamo giocato bene. Solo le scelte sotto porta

 

Bastos, come ha visto il suo esordio?
Ha giocato con entusiasmo, è entrato piano piano in partita ma ha avuto delle occasioni, ha saltato l’uomo, ci ha provato. Questo chiedevo a lui e l’ha fatto.

 

Potete giocare con un attaccante in più?
Le migliori occasioni le ha avute Pjanic, vuol dire che è un centrocampista molto offensivo. Quando vediamo la classifica questo pareggio può essere un risultato non buono, per questo volevamo vincere. Adesso dobbiamo solo concentrarci sul ritorno di Coppa Italia e soprattutto riposare perché il Napoli ha un giorno più di riposo.

Ha chiarito con Reja?
Penso quello che ho detto ieri.

Bastos può giocare al posto di Torosidis? 
Si, può giocare in tutti i posti sulla fascia sinistra. Oggi è entrato attaccante e abbiamo visto che può fare delle belle cose. Può giocare anche a centrocampo e terzino. E’ un giocatore polivalente.

Gervinho un po’ meno brillante?
Lui per me può migliorare come tutti. Non c’è età per migliorare, lui non è né giovane né vecchio. Oggi ha giocato contro una squadra che ha difeso sempre e che non ha lasciato spazio alle spalle dei difensori. Le migliori occasioni sono arrivate da Pjanic e Gervinho.

Poteva andare peggio per il pareggio della Juve…
Si, dobbiamo vedere le cose postive. E’ vero è positivo che non abbiamo perso punti sulla prima. Mostra anche che vincere 3-1 a Verona come abbiamo fatto è un buon risultato. Adesso bisogna fare attenzione a non guardare la classifica con 3 punti in più perché con il Parma ancora non abbiamo giocato.

 

 

GARCIA A MEDIASET

Secondo lei è la stanchezza o la pressione di dover vincere?
Nessuna delle due cose, è solo una partita dove una squadra difende e un’altra cerca sempre di attaccare e di fare gol, ma a volte bisogna fare un controllo prima di calciare e a volte invece bisogna calciare di prima, abbiamo sbagliato il timing vicino alla porta.

Cambia qualcosa in classifica?
La buona notizia è che la Juve non ha vinto, dimostra che la nostra vittoria a Verona era un buon risultato, abbiamo ancora 4 punti sul Napoli e una partita in meno nella quale bisognerà fare attenzione perché non l’abbiamo già vinta, ora è importante riposare e andare a Napoli per trovare la qualificazione.

La partita dei ‘romani’?
Sisi abbiamo visto la partita del capitano che ha provato molto con i suoi tiri da fuori, Daniele e Florenzi hanno fatto una partita molto seria, io sono contento della partita dei miei ragazzi, dobbiamo migliorare solo le scelte davanti alla porta perché quando non segnamo il primo gol contro queste squadre che si chiudono davanti alla porta sappiamo che gli spazi non si aprono.

Avete chiarito con Reja?
Non cambio nulla quello che ho detto lo penso.

Gli episodi arbitrali…
E’ tutto più facile con le immagini ma sul campo non abbiamo la moviola e anche Orsato non ce l’ha, lui ha fatto una buona partita come gli altri arbitri che hanno diretto questa sera.

Ottima Roma anche fisicamente, però siete troppo leziosi vicino alla porta…
Sì, la preparazione dell’azione era quasi perfetta ma sul timing offensivo abbiamo sbagliato troppo è quello che bisogna migliorare, ma succede a volte. E’ un pareggio fuori casa quindi non è quasi mai brutto un pareggio, speriamo che abbiamo tenuto un po’ di gol per mercoledì perchè sarà importante andare in finale.

Il tiro da fuori potrebbe essere un’arma da sfruttare?
E’ totalmente vero, già abbiamo fatto tanti gol da fuori area, oggi abbiamo provato e abbiamo trovato anche un buon portiere di fronte, ma bisogna migliorare un po’ di più per trovare la porta.

 

 

GARCIA ALLA RAI

Occasione sprecata visto il mezzo passo falso della Juventus?
No è una delle cose positive di stasera che la Juve non ha vinto. Abbiamo fatto una partita seria, ma sul piano offensivo non abbiamo segnato. Quando giochiamo con queste squadre che giocano tutte indietro bisogna fare il primo gol per aprire la partita. Il timing davanti la porta non era buono questa sera.

Benatia aveva detto siamo più forti e dobbiamo dimostrarlo, è questo il derby che si aspettava?
No aspettavamo una partita cosi. Con gli avversari che giocavano in aspettavamo dietro e giocavano in contropiede

In sintesi Lotito ha detto che poteva risparmiarsi l’uscita sulle dichiarazioni di Reja di ieri
Dico che quello che ho detto prima della partita lo penso, solo questo.

 

GARCIA A ROMA CHANNEL

 

Quando accelerava la Roma ha messo sempre molto in difficoltà la Lazio, soprattutto all’inizio della ripresa.
E’ stata una nostra scelta di iniziare forte la gara e poi l’inizio di secondo tempo. Abbiamo visto conto il Napoli che al ritorno dall’intervallo eravamo sotto. Non è stato sufficiente stasera. Bisogna fare il primo gol per aprire la partita ma non l’abbiamo fatto.

 

La Lazio mai pericolosa, e Roma poco incisiva sotto porta non sfruttava l’ultimo passaggio.
Sbagliato la scelta di calciare di prima quando possibile, di controllare sotto porta quando avevamo tempo. Ma succede. Sono contento dell’atteggiamento. Ora vinciamo domenica prossima e mercoledì poi abbiamo una finale da conquistare.

 

Bastos ha esordito bene.
E’ entrato piano piano ma anche lui ha provato delle cose, ha saltato l’uomo ha cercato l’assist. E’ entrato bene, da un po’ non giocava. E’ importante per lui e per noi. La prima partita con la maglia della Roma è andata bene.

 

Alla fine i cambi per dare fantasia alla manovra?
Mattia e Adem sono entrati per farci vincere, soprattutto con Gervinhio e Batos sulle fasce avevamo bisogno di un uomo d’area come Mattia.

 

Con l’uscita di Pjanic la Roma è cambiata tatticamente. Questa mossa l’aveva pensata durante l’intervallo o a gara in corso?
All’intervallo ho sottolineato il fatto di non cadere nella trappola di giocare solo fisicamente. Ci sono stati tanti duelli nel primo tempo. Abbiamo continuato a giocare tranquilli e determinati. La squadra ha giocato anche con la testa, gioca sempre col cuore. Peccato che non abbiamo fatto gol, ma dobbiamo essere soddisfatti per la Roma che abbiamo visto stasera.

La Roma ha fatto un passo indietro rispetto alla gara di mercoledì
La maniera, il modo di vedere o giocare le partite è diverso, non ce n’è una più nobile di un altra. Io preferisco un gioco d’attacco. Se non segnamo non possiamo vincere la partita, non cambieremo nulla, non giocheremo tutti indietro solo per pareggiare. Sarà una gara di ritorno che apre alla finale, sarà importante per ottenere la qualificazione. Per la semifinale ci siamo tenuti i gol che non abbiamo fatto oggi, speriamo che li vedremo mercoledi

Non pensa che questa piccola polemica di questa settimana abbia favorito la lazio
Non penso, abbiamo sempre giocato al calcio per segnare. Peccato che non abbiamo fatto gol

Guarda alla Juve o più alle spalle
No pensiamo alla semifinale e in campionato dobbiamo vincere con la Sampdoria.

 

 

GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

Derby all’insegna degli errori, poteva finire diversamente?
Si, bisognava segnare il primo gol con una squadra che gioca tutta in difesa per sbloccare la partita. Azioni buone da parte nostra, forse abbiamo sbagliato di troppo nel penultimo passaggio

Occasione persa?
Vediamola in maniera positiva, non abbiamo perso punti e abbiamo pareggiato fuori casa, che non è mai un risultato brutto. Abbiamo fatto di tutto per vincere e mi è piaicuto questo, qualcosa da migliorare sul piano offensivo c’è.

Mancati gli elementi più tecnici della Roma, come Pjanic e Totti?
Quando parlo di scelte sbagliate, intendevo che avevamo la possibilità di calciare e abbiamo fatto un controllo oppure viceversa.

Roma poco incisiva nella fase finale.
Abbiamo fatto una partita come previsto, occupandoci solo dei contropiedi e ci siamo difesi bene. Ma bisogna segnare il primo gol, lo ripeto, altrimenti non si sblocca così.

Meglio nel secondo tempo?
Nel secondo tempo era quasi attacco contro difesa. Abbiamo provato anche a farli uscire per provare possibili ripartenze e spazi. Eravamo più tranqulli però, nel primo tempo l’avversario ha provato a mettere la gara sul piano fisico ma non siamo caduti nelle provoazioni. Volendo questa è una riflessione da fare sulla squadra.

Il derby ha cambiato qualcosa nella sua squadra?
Non penso, ho trovato i giocatori concentrati. Mancava un po’ di follia nel nostro gioco, ma credo sia casuale. Se in queste partite non segnamo il primo gol, di sicuro dobbiamo aspettare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy