Garcia: “Domani out Keita e Gervinho. Totti? Tornerà a gennaio”

Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro lo Spezia

di Redazione, @forzaroma

Alla vigilia del match di ottavi di finale di Coppa Italia contro lo Spezia di Domenico Di Carlo, il tecnico giallorosso Rudi Garcia ha presentato la sfida ai microfoni di Roma Radio.

Queste le sue parole:

La squadra come ha recepito il pareggio di Napoli?
Dopo la gara i ragazzi sapevano di aver fatto un’ottima prestazione soprattutto sul piano difensivo. E’ un risultato importante che ci tiene in alto in classifica. Domani vogliamo qualificarci e metterò la migliore squadra, la più competitiva. La Coppa Italia è la miglior possibilità per vincere un trofeo e io l’ho sempre detto che qui voglio vincere”.

Il tabellone della Coppa Italia?
Prima vinciamo domani, poi ne riparliamo. Non mi piace fare previsioni. Conta solo la gara di domani e dobbiamo giocare bene in un Olimpico che, alle 14.30, non sarà più pieno rispetto al recente passato. Giochiamo in uno stadio sempre più vuoto, non capisco perchè giochiamo alle 14:30, veramente è un orario che non capisco. Perché giocare all 14.30 in settimana e non permettere ai tifosi di venire allo stadio? Già c’è un problema con la tifoseria perché lo stadio non è pieno in questo momento a Roma, allora mettere ancora di più in difficoltà la gente non ha senso per me.

Lo Spezia ha alcuni giocatori da Serie A
Calaiò non ci sarà per squalifica, ma conosciamo alcuni giocatori. Nenè, ad esempio, è un attaccante forte, lo Spezia ha ambizioni in Serie B e sta meglio in questo momento. Noi dobbiamo rispettare l’avversario e non sottovalutarlo perché sarà una partita tosta. Dovremo dare tutto in campo per vincere e vincere senza dubbi. 

Ci sarà spazio per chi ha giocato meno?
Ho fiducia in questa rosa. L’abbiamo costruita anche per fare in modo che chi va in campo possa dimostrare all’allenatore e a tutti che è al livello dei compagni di squadra. Domani chi non sarà stanco o infortunato potrà giocare così avrò ancora delle scelte da fare, ma ovviamente conto su tutti i giocatori per vincere la gara. La motivazione e la freschezza fisica e mentale saranno elementi determinanti.

C’è qualcuno che non ci sarà?
Keita non ci sarà sicuramente e Gervinho non lo rischieremo neanche per questa partita. 

Per quanto riguarda i portieri, ci sarà un’alternanza?
Si, Morgan De Sanctis giocherà in porta domani.

Come sta Francesco Totti?
Si è allenato con il gruppo così quando è un po’ più concentrato sulla palla pensa meno al suo infortunio muscolare e alle sue sensazioni che non sono ancora al 100%. Il rientro del capitano è previsto a gennaio, ma piano piano sta migliorando e speriamo che a gennaio potrà essere con noi al 100%.

Digne e Manolas stanno giocando tantissimo in questo momento, come stanno?
Stanno bene. Oggi Kostas ha lavorato in palestra per riposare perché ha preso un colpo a Napoli. Domani saranno tutti convocati, voglio la migliore rosa possibile. Voglio soprattutto mostrare che siamo tutti uniti e disponibili a vincere la battaglia di domani.

La Coppa Italia è un trofeo importante: i tifosi ci tengono a vincere la decima?
E’ giusto ed è bello. Io, tra i trofei che ho vinto in Francia, ritengo che la Coppa di Francia sia stato quello più emozionante e bello perché c’era una finale che si giocava in gara secca. Prima di pensare alla finale, però, dobbiamo pensare a questa partita. 

Nel pomeriggio il tecnico francese ha parlato anche ai microfoni di Rai Sport. Nell’intervista rilasciata alla televisione pubblica Garcia ha trattato diversi argomenti. L’allenatore giallorosso domani si aspetta di vincere la gara contro lo Spezia perché tiene molto alla Coppa Italia“Ho sempre detto che voglio vincere un trofeo, domani metterò in campo la squadra più competitiva”.

Il sorteggio di Champions League: due mesi per preparare la gara contro il Real Madrid e tentare il colpaccio quasi impossibile?
“Giochiamo contro la squadra più titolata di Champions League perché hanno vinto dieci volte la coppa. A febbraio saremo diversi, speriamo di avere tutta la rosa a disposizione. Se vogliamo qualificarci dovremo fare l’exploit”. 

Florentino Perez l’aveva chiamata per andare ad allenare il Real Madrid in questa stagione, conferma?
“Io ho sempre detto che il mio unico obbiettivo è vincere dei trofei con la Roma e lo voglio fare: è l’unica cosa a cui penso”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy