Gandini tuona contro l’Inter: “Non abbiamo scritto ‘vendesi’”. Monchi vola da Schick

I nerazzurri pronti ad offrire 70 milioni per Ruediger e Nainggolan. Paredes: “La Juve mi ha cercato due volte”

di Luca Benincasa Stagni, @lucabeninstagni

La Roma non sarà un supermercato di lusso. Tradotto, l’Inter e Sabatini dovranno avere pazienza: Ruediger e Nainggolan insieme in nerazzurro sarà difficile vederli. Suning vuole i due calciatori giallorossi ed è pronta a ingolosire la società romanista con un’offerta da 70 milioni di euro. Gandini, intervenuto per lanciare la nuova campagna abbonamenti, ha rassicurato i tifosi: “Monchi disse: ‘La Roma non ha un cartello addosso con scritto si vende’. Ultimamente si parla solo di quanti giocatori venderemo. Tranquilli, avremo una rosa da 22/25 giocatori e giocheremo in 11 anche noi”. L’ad è poi intervenuto sul futuro di Totti: “Il binomio con la Roma continuerà, speriamo di festeggiarlo domenica. Poi penseremo al futuro”. Da domani, i romanisti potranno comprare i loro abbonamenti per la prossima stagione: “Il claim è particolare: ‘Sarà bellissimo’. Lascio all’immaginazione di tutti quale sarà questa esperienza bellissima che andremo a vivere insieme nella prossima stagione. Vogliamo fortissimamente riportare i tifosi allo stadio”.

MONCHI DA SCHICKSfumato Kessié, il nuovo ds della Roma vuole regalare ai tifosi un acquisto importante. Il biglietto di visita di Monchi per i tifosi potrebbe essere Patrik Schick. Oggi lo spagnolo ha incontrato gli agenti del ceco, che è nel mirino della Juventus. Il talento blucerchiato, classe 1996, ha realizzato 13 gol in questa sua prima stagione in Italia e la Sampdoria non scherza: per portarlo in giallorosso ci vogliono 25 milioni di euro. Un po’ meno di quello che la Roma aveva offerto il centrocampista dell’Atalanta. I bianconeri per ora sono in vantaggio, ma non è escluso che Monchi possa bruciare Marotta.

“LA JUVE MI HA CERCATO DUE VOLTE” – Un piccolo suggerimento per Schick potrebbe arrivare da Paredes, che oggi ha rivelato: “Qui sto crescendo e sto benissimo. Per due volte, tra gennaio e la scorsa estate, potevo andare alla Juventus. Alla fine, per fortuna, sono riuscito a restare e sono molte felice”. Capito, Patrik?

VERSO IL GENOA – Prima che si apra il calciomercato, però, c’è ancora un’ultima, fondamentale partita da vincere. Quello contro il Genoa è un match che vale circa 40 milioni di euro, cioè i soldi della Champions. Per preparare la sfida, Spalletti questa mattina ha lavorato sulla tattica, per poi mettere in pratica gli schemi nella partitella di fine allenamento. Dopo la seduta, Francesco Totti ha accolto Ivan Zaytsev. I due si sono scambiati le maglie, la numero 10 del capitano e la 9 del pallavolista. “Coppia d’attacco fatta!”, ha scherzato Totti.

TOTTI DAY – E proprio riguardo il capitano romanista, a quattro giorni dalla sua ultima partita continuano le manifestazioni di affetto dei grandi protagonisti del calcio. Dalla lettera di Legrottaglie alle parole di Seedorf, Luis Enrique e Gerrard. Tutti vogliono dare il loro saluto al Totti calciatore. Sperando di poter urlare un’altra, l’ultima, volta il suo nome all’Olimpico. La sua casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy