Gandini: “Nainggolan è una persona sensibile. Nessuno lo ha obbligato a firmare per l’Inter”

Gandini: “Nainggolan è una persona sensibile. Nessuno lo ha obbligato a firmare per l’Inter”

Le parole dell’ex amministratore delegato giallorosso: “Il presidente è sempre informato su tutte le situazioni. Evidentemente la sua assenza fisica ha scosso il belga”

di Redazione, @forzaroma

L’ex amministratore delegato della Roma Umberto Gandini è intervenuto su RMC Sport, nel corso della trasmissione “Milan News”. Queste le sue parole sul suo addio al club giallorosso.

Radja Nainggolan e le sue parole su Pallotta. 
“Il presidente Pallotta non è lontano o assente, anzi, si interessa quotidianamente al club ed è informato su tutto. Non è una presenza fisica però e questo in determinate circostanze può pesare su un giocatore sensibile come Radja. In un trasferimento ci sono tre parti coinvolte: nessuno è stato obbligato a firmare per un altro club. Anche il giocatore fa parte della decisione finale. Il presidente Pallotta è molto attento alle decisioni della società”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy