Fuga per la Viktoria: poker al Plzen. Roma qualificata in testa al girone – GALLERY

Dzeko assoluto protagonista con la sua prima tripletta in Europa e con una prestazione da leader e campione. I giallorossi passano ai sedicesimi con una gara in anticipo, adesso il Pescara per risollevarsi anche in campionato

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

STADIO OLIMPICO, dal nostro inviato – La Roma è ai sedicesimi di Europa League grazie al 4 a 1 contro il Viktoria Plzen. Dzeko assoluto protagonista del match con la sua prima tripletta in Europa che ha scongiurato il momentaneo 1 a 1 nel primo tempo a firma di Zeman e ha riportato fiducia agli uomini di Spalletti. Contro l’Astra Giurgiu, il 4 dicembre, Spalletti potrà schierare gran parte delle riserve per preservare i titolari in vista della gara contro il Milan di quattro giorni dopo. Ma domenica c’è il Pescara, e la Roma potrà definitivamente dimenticare il brutto stop di Bergamo.

DZEKO E PEROTTI – Spalletti ha deciso qualche cambio rispetto alla gara di Bergamo contro l’Atalanta, dando fiducia a Iturbe sulla fascia sinistra, anche a causa dello stop di El Shaarawy, e decidendo schierare due terzini di spinta come Emerson e Peres invece dell’ormai classica difesa a tre e mezzo. L’avvio di partita è stato incoraggiante, con la Roma che ha mostrato sicurezza nel fraseggio e qualche buona manovra offensiva. Dzeko il migliore tra i ventidue, nonostante qualche errore di troppo sotto porta nel primo tempo, il bosniaco è stato l’assoluto protagonista del match firmando una tripletta. Il centravanti si è sbloccato nel primo tempo dopo un’astinenza di due partite – ultima rete proprio in Europa League contro l’Austria Vienna – siglando il vantaggio con un bel sinistro a giro da posizione defilata in area, poi la rete del 2 a 1 di testa dopo il gol del pari di Zeman nella prima frazione di gioco e il 4 a 1 definitivo. Undici gol nelle ultime dieci partite (tra campionato e Coppa) per Dzeko, cinque reti in quattro partite in Europa League per il miglior marcatore della Roma che si sta dimostrando un giocatore completamente diverso da quello visto nella scorsa stagione. Il tre a uno lo ha firmato Diego Perotti con una prodezza da vero campione: da posizione defilata rabona a scalvalcare il portiere e insaccarsi in rete. Facce sbalordite dei compagni e un fiume di applausi dagli spalti dei (soli tredici) mila dell’Olimpico.

TESTA A PESCARA E MILAN – Qualche errore, forse troppi, in fase di finalizzazione e di impostazione nel corso della partita, ma la Roma ha sempre dato la sensazione di poter portare a casa facilmente i tre punti della qualificazione. La Roma nel corso della partita ha sofferto in qualche occasione le ripartenze avversarie, anche a causa dell’assenza del filtro di De Rossi davanti alla difesa, l’assenza di Manolas con la coppia centrale inedita Fazio-Rudiger, e due terzini di spinta. La Roma ha portato a casa la qualificazione ai sedicesimi di finale con una partita in anticipo, una manna per Spalletti che contro l’Astra Giurgiu potrà schierare qualche riserva in più in vista della sfida di quattro giorni dopo contro il Milan. Ma prima Spalletti vuole la testa al Pescara, per dimenticare già da domenica il brutto stop di Bergamo e non concedere altri punti alle dirette concorrenti al secondo posto.

[opta title=”Roma-Viktoria Plzen” widget=”temporeale” competition=”6″ season=”2016″ team=”121″ match_day=”5″]

TABELLINO

Roma-Viktoria Plzen 4-1
Marcatori:
10′, 62′, 88′ Dzeko, 18′ Zeman, 81′ Perotti

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, Ruediger, Fazio, Emerson; Paredes, Strootman (89′ Gerson); Salah (82′ De Rossi), Nainggolan, Iturbe (Perotti); Dzeko.
A disp.: Szczesny, Juan Jesus, Seck, Vermaelen.
All.: Luciano Spalletti.

VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1): Kozacik; Mateju, Hejda, Hubnik, Limbersky; Hrosovsky, Hromada; Petrzela, Kopic (62′ Duris), Zeman; Krmencik (75′ Bakos).
A disp.: Bolek, Reznik, Baranek, Kovarik.
All.: Roman Pivarnik.

Arbitro: Tobias Stieler (GER)
Assistenti di linea: Thorsten Schiffner (GER), Rafael Foltyn (GER)
Addizionali: Patrick Ittrich (GER), Daniel Siebert (GER)
Quarto uomo: Marco Achmüller (GER)

NOTE Ammoniti 27′ Mateju, 56′ Zeman, 77′ Petrzela Totale paganti: 13.789

LA CRONACA DEL PREGARA

Ore 20.28 – Roma in campo.

Ore 20.23 – Viktoria Plzen in campo per il riscaldamento.

Ore 20.17 – Portieri della Roma in campo.

Ore 20.12 – Scendono in campo i portieri del Plzen.

Ore 19.45 – La Roma è arrivata allo Stadio Olimpico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy