Fonseca: “Non ho mai preteso le scuse di Dzeko, non dipendiamo da lui”

Le parole del tecnico giallorosso: “Gli allenatori devono sempre avere la valigia pronta, ma io non l’avevo preparata”

di Redazione, @forzaroma

La Roma vince contro il Verona e mantiene il terzo posto nonostante il caso Dzeko. Queste le parole del tecnico Fonseca al termine del match.

FONSECA A SKY

Si sarà accorto che il calcio in Italia è un po’ schizofrenico
Sì ma io devo sempre mantenere equilibrio. Un tecnico diceva che gli allenatori devono avere la valigia sempre pronta. Non l’avevo assolutamente già fatta, sono sempre stato tranquillo e focalizzato sul mio lavoro.

E’ sempre complicato affrontare il Verona, voi avete fatto 3 gol in 9 minuti: segnale di maturità?
Nel primo tempo abbiamo fatto tanti gol alla miglior difesa del nostro campionato, non è facile segnare 3 gol a una squadra così forte e aggressiva come il Verona. La squadra ha capito che dovevamo cambiare le nostre intenzioni, siamo stati perfetti nella prima frazione. Loro sono fortissimi.

Si è visto un approccio da squadra convinta. La vicenda Dzeko ha unito la squadra?
Penso che la cosa più importante sia stata la reazione alla sconfitta con lo Spezia. Abbiamo spirito, stiamo lavorando insieme: questa è la cosa più importante.

Che situazione c’è all’interno dello spogliatoio con Dzeko? Pensa di poter ricucire i rapporti e farlo rientrare nel progetto?
La domanda è molto intelligente. La cosa più importante è la prestazione della squadra. Avremo la possibilità di parlare di questo, oggi voglio soffermarmi su cosa hanno fatto questi giocatori. Ho fatto melina? Da giocatore ero difensore centrale… (ride, ndr)

Come si può migliorare lo score con le big?
Sono partite diverse, oggi era più importante trovare la profondità rispetto alla solidità difensiva. E’ una questione di mentalità, contro le grandi abbiamo avuto buoni momenti ma ci è mancata la continuità. Stiamo lavorando sulla testa dei giocatori per questo.

Siete cresciuti anche dal punto di vista fisico
Siamo usciti dalla Coppa Italia, questa settimana è stata lunga e abbiamo potuto riposare. E’ stato importante avere questo lasso di tempo per lavorare bene, quando giochiamo ogni tre giorni facciamo fatica a recuperare.

Questa Roma può fare a meno di Dzeko fino a fine stagione?
La squadra sta dimostrando che non dipende da un solo giocatore. Abbiamo un’identità, nonostante il turnover la squadra ha risposto sempre bene. Non è solo una questione relativa a Dzeko, la cosa più forte di questa squadra è quello che possiamo fare tutti insieme.

Sono più importanti i principi morali di quello tecnici?
Sempre, per me i principi morali contano sempre più di tutto.

Ha preteso le scuse di Dzeko?
Non è vero.

FONSECA A ROMA TV

Tre punti ancora più pesanti per la vittoria delle concorrenti.
La cosa più importante è quella che abbiamo fatto. Abbiamo segnato 3 gol alla miglior difesa del campionato e penso che abbiamo fatto una buona partita e vinto molto bene, con grande spirito di squadra.

La Roma non perde in casa da 15 partite consecutive e ha segnato 3 gol più di ogni altra squadra in questo campionato: numeri che spiegano questo terzo posto.
Sì, quello che ho detto sempre è che la squadra crea spesso occasioni per fare gol. Oggi avevamo altre due occasioni chiare per segnare oltre ai tre gol. La squadra crede nel momento offensivo ed è stata aggressiva. E’ vero che giocare contro il Verona è diverso, ma abbiamo preparato bene la sfida e i ragazzi hanno capito che con l’Hellas dobbiamo cambiare le nostre intenzioni. Abbiamo fatto bene.

Nei primi 10′ abbiamo contato 13 lanci lunghi. E’ stata una strategia o una mancanza di sicurezza nell’uscire palla al piede.
No, contro il Verona, che è una squadra che marca a uomo, l’abbiamo preparata per passare le linee di pressioni con la profondità e l’appoggio di Mayoral. Abbiamo fatto molto bene.

Oggi una grandissima vittoria contro la miglior difesa del campionato, che non aveva mai subito 3 gol. Mi aspetto che i giornali domani sminuiranno questa vittoria: perché c’è questo scetticismo verso questa squadra e questa società?
E’ importante quello che facciamo noi. Dobbiamo rimanere insieme e lottare insieme, senza sentire come si parla fuori del gruppo di lavoro. L’equilibrio è importante. Abbiamo fatto sempre le analisi, quelle che facciamo internamente sono le più importanti, senza sentire quello che si dice fuori. E’ importante per mantenere l’equilibrio.

FONSECA IN CONFERENZA

“Abbiamo affrontato la miglior difesa del campionato. Abbiamo fatto tre gol, nel primo tempo abbiamo fatto una partita molto concreta e profonda, importante contro questa squadra forte che marca a uomo. Abbiamo fatto un primo tempo molto buono”.

Un giudizio su questi ultimi 10 giorni
Quello che ho fatto in questi 10 giorni è quello che ho fatto sempre, mantenendo l’equilibrio e focalizzandomi sulla prossima partita. Abbiamo avuto una settimana per lavorare, ho fatto quello che faccio sempre, mantenere sempre l’equilibrio è importante per me in ogni momento. La cosa più importante oggi è valutare quello che hanno fatto i giocatori, con spirito di squadra contro una grande squadra. E’ la cosa più importante.

La valigia non l’ha disfatta?
È sempre pronta.

In chiusura Fonseca manda una dedica: “Un abbraccio al nostro dottor Manara che è in ospedale. Gli mando un abbraccio, questa vittoria è anche per lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy