Fonseca: “L’infortunio di Zaniolo è un problema. Abbiamo dominato, se regali due gol è difficile”

Fonseca: “L’infortunio di Zaniolo è un problema. Abbiamo dominato, se regali due gol è difficile”

Le parole del tecnico romanista dopo la sconfitta con la Juventus: “L’errore di Veretout? Giusto rischiare le giocate”

di Redazione, @forzaroma

La Roma esce a pezzi dalla sfida con la Juventus. I bianconeri vincono 2-1 e Zaniolo chiude in anticipo la sua stagione per la rottura del crociato. Il tecnico Paulo Fonseca ha raccontato le sue sensazioni a caldo.

FONSECA A SKY

Su Zaniolo.
E’ un grande problema. Adesso Zaniolo deve pensare a recuperare veloce. Siamo tristi per lui, ma domani è un altro giorno.

La Roma ha fatto due prestazioni oggi, ma cosa è successo nell’approccio negativo?
Sì, è difficile se giochiamo così contro squadre come la Juventus. Abbiamo preso due gol con due regali. Dopo la squadra ha fatto una buona partita contro una bellissima squadra. Abbiamo fatto un secondo tempo forte e messo pressione alla Juventus. Dopo i due gol loro era difficile.

Lei rimane convinto che iniziare da dietro sia sempre produttivo?
E’ una cosa in cui io credo. Sono il principale responsabile quando succedono cose come queste (Veretout, ndc). Noi lavoriamo molto su questo. Penso che noi possiamo vincere nelle situazioni in cui rischiamo. Non credo in un calcio che tenta la giocata all’indietro. Bisogna avere coraggio e rischiare.

Su Veretout.
E’ vero che Veretout è stato infelice in quel momento. Ha fatto, però, quello su cui abbiamo lavorato. Dopo Veretout ha reagito bene e con coraggio. Ha giocato bene poi e per me questo è importante.

I due gol hanno tolto sicurezza alla Roma?
Penso che dopo i due gol la squadra ha giocato bene. E’ normale in questa situazione che subito dopo si perda fiducia, ma oggi non è stato così. Anche dopo i due gol ha giocato in fiducia. Sono orgoglioso della partita dei giocatori.

Cosa è cambiato rispetto al 2019?
Niente. Solo i risultati, ma penso che nella partita con il Torino e oggi abbiamo dominato.

La tenuta difensiva è cambiata?
Non è una questione tattica. Non mi piace degli errori individuali, ma devo dire che non è una questione di organizzazione. Per questo sono fiducioso.

FONSECA ALLA RAI

Sull’infortunio di Zaniolo.
Momento difficile per noi e per Zaniolo: era un giocatore importante per la nostra squadra, ci dispiace che si sia fatto male ma ora deve pensare a recuperare.

La Roma ha sbagliato a posizionarsi sulla punizione di Dybala e poi con il fallo di Veretout.
É difficile giocare contro squadre come la Juve: abbiamo preso due gol su due singoli episodi, ma dopo abbiamo reagito bene e nel secondo tempo.

É soddisfatto girone andata?
Non sono soddisfatto per come sono andate queste ultime due partite, ma sono fiducioso perché la squadra gioca bene.

La Roma gioca bene, ma davanti si segna poco.
É vero, oggi abbiamo fatto 22 tiri in porta. É difficile da spiegare, l’unica cosa che possiamo fare è lavorare per migliorare sotto questo aspetto.

Come cambia la squadra senza Zaniolo?
Non ho avuto tempo di pensarci, ma non abbiamo molte soluzioni in questo momento: l’unica possibile è schierare Under in quella posizione.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Ha visto una Roma più corta rispetto al Torino?
“Penso che il problema di oggi non è stato di organizzazione. Il problema è che in 8 minuti abbiamo preso due gol. Penso che dopo la squadra ha reagito bene fatto una partita. In alcuni momenti del primo tempo abbiamo avuto difficoltà nel pressare la Juventus, ma nella ripresa lo abbiamo fatto meglio e creato occasioni. Abbiamo dominato nel secondo tempo. I due gol cambiano tutto. La Roma ha attaccato più della Juve, ma non è facile”.

C’è bisogno di intervenire sul mercato visto l’infortunio di Zaniolo?
“Non ho parlato con il direttore di questa situazione. Parlerò con Gialuca e vedremo”.

Cosa succede a Dzeko?
“Dzeko ha fatto una buona partita anche se non ha fatto gol”.

Ha mai pensato veramente di giocare a tre contro la Juventus?
“Mai pensato di giocare a tre. Neanche provata in settimana”.

Chi le è sembrato stanco o impreciso questa sera?
“Ho visto una squadra che fino alla fine ha attaccato. Abbiamo finito la partita nell’area della Juventus. Questa è una dimostrazione la squadra sta bene”.

FONSECA A ROMA TV

Orgogliosi del secondo tempo della squadra e la voglia di pareggiare la partita. E’ la base dalla quale partire per le prossime sfide?
Sì, è vero. Sono orgoglioso della partita che abbiamo fatto, a presi i due gol la squadra ha reagito abbiamo dominato e contro la Juve non è facile. La squadra ha giocato con coraggio.

Ci vuole tempo per portare la squadra a livelli importanti. Lei sta facendo un grande lavoro, i tifosi devono essere sereni e contenti.
Io sono fiducioso, non è facile per una squadra dopo un inizio come quello di oggi giocare bene così. Oggi abbiamo dimostrato che possiamo giocare per vincere contro tutti. Oggi contro la migliore squadra d’Italia, abbiamo avuto coraggio e abbiamo avuto due o tre occasioni per fare gol.

La prestazione c’è stata. Com’è il morale della squadra e come si gestisce questa doppia sconfitta in casa?
Non sono preoccupato. Dobbiamo pensare al futuro con positività, con fiducia. I giocatori devono essere tranquilli e continuare a giocare così

Oggi l’approccio è stato un po’ legato alla delusione per la sconfitta contro il Torino, ma la prestazione è stata positiva e la Juve non sa nemmeno come ha vinto…
Si, siamo sempre quarti, è vero. Io in certe vittorie non sono stato così fiducioso come stasera. Abbiamo dimostrato di essere una squadra che vuole attaccare, dominare, sempre contro tutti. Poi sono i dettagli che decidono le gare, e con una squadra come la Juve non possiamo sbagliare come abbiamo fatto nei primi minuti. Dobbiamo comunque pensare al futuro con fiducia, con tanti problemi questa squadra gioca comunque bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy