Fonseca: “La mia Roma deve somigliare a una Mustang. Pressione? Se non reggi stai a casa”

Fonseca: “La mia Roma deve somigliare a una Mustang. Pressione? Se non reggi stai a casa”

Le parole del tecnico: “Domani servirà l’atteggiamento giusto, l’andata non mi è piaciuta”

di Redazione, @forzaroma

In attesa della conferenza stampa della vigilia, in vista del derby di domani Paulo Fonseca ha rilasciato un’intervista ai microfoni Rai. Queste le sue parole:

“Vorrei che la mia squadra in questo momento somigliasse a un Mustang, un cavallo coraggioso e senza paura. Se vuoi essere un allenatore vincente devi convivere con le pressioni. Se un tecnico non le vuole, è meglio che se ne stia a casa. La nostra professione è così. Mi piace vivere a Roma, molte persone hanno cominciato a chiedermi di battere la Lazio. So benissimo cosa significhi questo tipo di partita per i tifosi. È speciale. La sfida di andata non mi è piaciuta, non ho gradito il modo con cui l’abbiamo giocata. Stavolta spero di vedere un atteggiamento diverso. Allora sì, starò più tranquillo. La Lazio è forte, arriva da una serie di vittorie. Ma sarà più importante quello che riusciremo a fare noi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy