Fonseca in difficoltà, Capello lo consiglia: “Non ascoltare le radio romane, sono senza equilibrio”

Scambio di battute tra l’ex tecnico e il portoghese nel post partita: “I giocatori non devono essere influenzati”. Ma Condò lo frena: “I problemi della Roma sono in campo”

di Redazione, @forzaroma

“Paulo, ti do un consiglio: non ascoltare le radio romane”. Fabio Capello nel post partita di Roma-Udinese, dopo la sconfitta dei giallorossi per 2-0, parla con Fonseca e indica quello che secondo lui è un problema che a Trigoria va risolto. “Io parlavo solo con le radio nazionali – continua l’ex allenatore a Sky Sport -. Devi stare fuori da quelle cose lì”. A quel punto interviene il giornalista Paolo Condò, che lo stoppa: “Fabio, non si può dare la colpa ai giornalisti della partita vista oggi. C’è una crisi abbastanza aperta”. Ma Capello insiste: “A Roma è così: quando vai bene ti esaltano, quando vai male cadi nell’inferno. Non c’è equilibrio nelle radio romane e per questo non vanno ascoltate. I giocatori non devono essere influenzati“. Fonseca ascolta e tace.

Dopo la fine dell’intervista al tecnico, il discorso riprende. E anche Bonan, il conduttore, va contro Capello: “Ben venga la critica. È il sale di questo sport, a patto che resti nei contorni della civiltà”. L’ex tecnico controbatte: “Tutti gli allenatori che hanno allenato alla Roma dicono che le radio sono un problema”. Chiude il discorso Condò: “Meglio parlare delle radio quando si vince, per evitare che i giocatori si esaltino troppo. Ora i problemi sono in campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy