Fonseca: “Napoli serata difficile ma già superata. Spero in Veretout, pessimista su Smalling”

Le parole del tecnico portoghese dopo la vittoria con lo Young Boys: “Non possiamo perdere fiducia per quella partita. Cambio tanto perché ho fiducia in tutti”

di Redazione, @forzaroma

Roma qualificata da prima del girone dopo il 3-1 allo Young Boys. Non può che essere soddisfatto Paulo Fonseca, che ha parlato dopo il match.

FONSECA A ROMA TV

Aveva chiesto due cose: risultato e prestazione. Sono arrivati entrambi.
Abbiamo fatto una buona partita e abbiamo vinto, che era l’obiettivo principale per il primo posto. I ragazzi hanno giocato molto bene.

La Roma è stata in grado di vincere nonostante il gol di svantaggio.
La partita col Napoli è passata, abbiamo fatto bene tante cose che non possiamo perdere fiducia con il risultato del San Paolo. E’ stato un giorno difficile ma è importante superarlo. Era importante fare una buona partita e sono soddisfatto con tutti. Per un allenatore è importante sentire che può contare su tutti i giocatori.

Quando si cambiano molti giocatori non è facile trovare distanze, rtimo e giocate. Stasera la velocità di esecuzione e di palleggio è stata di altissimo livello.
Quando cambio è perché ho fiducia nei giocatori. Oggi tutti hanno capito che è importante fare bene quando giocano. Ciò mi porta a dare più fiducia a chi non ha giocato tanto. E’ importante anche far giocare chi ha avuto qualche problema. Tutti devono essere concentrati. E’ una cosa buona per aumentare la competitività all’interno della squadra.

C’era preoccupazione per il ko di Napoli. E’ più contento sul piano mentale o per la prestazione?
Tutte e due le cose. Dobbiamo essere equilibrati, ciò che si dice fuori non può entrare nello spogliatoio. Siamo forti, stiamo giocando bene e un risultato non può minare la fiducia. E’ importante restare concentrati e avere ambizione, oggi l’abbiamo dimostrata e abbiamo dimostrato pure di aver superato il ko col Napoli.

FONSECA A SKY 

Era questa la reazione che si aspettava?
E’ una continuità arrivata dopo una partita in cui non abbiamo fatto bene. Era importante vincere facendo bene e abbiamo fatto una bellissima partita garantendoci il primo posto. Oggi siamo stati bravi.

Cosa può dirci di Calafiori?
Mi è piaciuta molto la sua partita, come quella degli altri. Sta crescendo, è più pronto. Per me è importante sentire questo da parte di tutti i giocatori: oggi abbiamo cambiato tanto, è importante per un allenatore sentire che tutti vogliono giocare e si sentono vicini alla squadra.

In questo contesto c’è anche la crescita di Mayoral, se la aspettava?
Molto, oggi ha fatto una grandissima partita. Ha lavorato molto per la squadra, sta crescendo giorno dopo giorno.

Quasi è la situazione relativa agli infortunati? Come stanno Smalling e Veretout?
Spero molto in Veretout, per Smalling sono più pessimista: non si è allenato , sta facendo solo lavoro individuale. Dobbiamo gestire anche la situazione di Mancini, che con il Sassuolo non ci sarà. Per Veretout vediamo, non ha avuto lesioni.

Dopo Napoli ha parlato di mancanza di coraggio: può spiegarsi meglio?
Mi riferivo alla fase offensiva: abbiamo avuto piccoli problemi in difesa, ma la squadra non ha avuto consapevolezza durante la partita e non abbiamo tentato giocate. Questo non può succedere, la squadra deve avere il coraggio di giocare e tenere la palla: a Napoli non lo abbiamo fatto. Problema di personalità? No, è stata una giornata difficile.

Stasera davate la sensazione di avere interpreti che volevano prendersi il pallone e delle responsabilità
In questa partita è stata la cosa più importante che ho sentito. Tutti i giocatori volevano giocare, è importante sentire fiducia in tutti e oggi è successo: è importante che ogni giocatore possa passare questo sentimento al proprio allenatore, oggi è stato così.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA 

E’ più difficile scegliere la formazione ora che non si può parlare più di squadra A o B?
Non è stato difficile, anche perché abbiamo dei problemi con alcuni giocatori, come in difesa che non abbiamo soluzioni. Io ho fiducia in tutti i giocatori, dopo la partita sono molto soddisfatto. E’ importante sentire che quando i calciatori scendono in campo danno una risposta positiva.

Questa partita cancella il ko col Napoli?
No, la sconfitta col Napoli è passata. Abbiamo parlato dopo quella partita e abbiamo chiuso la questione, pensando allo Young Boys, che era importante vincere per arrivare primi nel girone.

Kumbulla e Fazio pronti per giocare titolari col Sassuolo? Smalling e Veretout?
Sarà difficile per Smalling, stiamo valutando Veretout. Kumbulla e Fazio non sono al meglio fisicamente, ma vedremo domani e dopodomani come sarà la situazione.

Su Calafiori.
E’ stata la sua seconda partita, ha fatto un bellissimo match, sta crescendo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy