Floro Flores: “Al posto della Roma non avrei permesso a Totti di smettere”

Floro Flores: “Al posto della Roma non avrei permesso a Totti di smettere”

L’attaccante aggiunge: “Giocatori come lui e Buffon possono solo dare esperienza, qualità, far migliorare un giovane e tutto il resto.”

di Redazione, @forzaroma
Francesco Totti dirigente AS Roma

Antonio Floro Flores ha da poco vinto insieme a Totti lo Scudetto di Calcio a 8. L’attaccante, tra le tante, di Udinese e Sassuolo parla proprio dell’ex capitano della Roma in un’intervista a soccermagazine.it. Queste le sue parole:

Vedendo Totti da vicino, ritieni che fosse davvero arrivato il momento del ritiro o che avrebbe potuto continuare in Serie A come si dice ancora oggi?
Non lo so questo, purtroppo quando si ha voglia di giocare – e lui ne aveva tanta – bisogna rispettarla. Forse la società aveva altri pensieri su di lui e quindi l’hanno fatto smettere. Al posto della Roma io non lo avrei permesso perché giocatori come Totti e Buffon, alla fine, devono smettere quando hanno voglia di smettere. Perché sono giocatori che possono solo dare esperienza, qualità, far migliorare un giovane e tutto il resto. Certo, bisogna vedere però anche il pensiero di una società che magari in quel momento aveva fatto altre scelte“.

C’è un aneddoto, un episodio o una battuta di questi mesi con Totti che ti ricordi particolarmente?
“No, ma Francesco è uno che parla poco, è molto riservato, non gli piace tanto parlare di cose diverse. Di battute ce ne sono state tante, non me ne viene in mente qualcuna. Mi ha impressionato la sua voglia di vincere nonostante fosse un calciotto e ci fosse un palio solo uno scudetto e niente di che, ma lui ha giocato pure quella partita per vincere perché è un campione e un campione vuole sempre vincere“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy