Florenzi sfiora l’eurogol e a Valencia è già una star. I tifosi: “È da Pallone d’oro, da qui non si muove”

Florenzi sfiora l’eurogol e a Valencia è già una star. I tifosi: “È da Pallone d’oro, da qui non si muove”

Sui social sono letteralmente impazziti per il debutto dell’ex capitano della Roma: “Che giocatore ragazzi, abbiamo un terzino per i prossimi anni”

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

I numeri forse non dicono tutto, ma la reazione dei tifosi sì. Alessandro Florenzi ha subito conquistato i suoi nuovi tifosi al Valencia dopo l’esordio di ieri sera contro il Celta Vigo. Perché è vero che il vantaggio è arrivato dopo la sua uscita dal campo al 56′ (e con un assist di chi è subentrato al posto suo) ma il terzino ex Roma ha convinto proprio tutti. Compagni di squadra, addetti ai lavori e il pubblico del Mestalla.

Ventotto passaggi di cui 25 completati, quattro duelli vinti, tre recuperi e due cross sono le sue statistiche. La ciliegina sulla torta sarebbe potuta diventare quel quasi eurogol – un tiro dalla distanza dopo un rimbalzo che stava per finire sotto l’incrocio dei pali – sventato dal portiere del Celta Ruben Blanco.

“Sono felice”, ha detto lui nel post partita. Come forse non lo era da tempo a Roma, dove Fonseca lo ha relegato in panchina per gran parte della prima metà di stagione. E i tifosi se ne sono innamorati: “Mi è piaciuta tantissimo la sua prestazione, la sua passione e l’interazione con il resto della squadra. Penso che sia un acquisto di grande valore. Abbiamo bisogno di giocatori con questo atteggiamento”, ha scritto una valenciana.

“È come se avesse giocato tutta la vita qui. Quando uno ha qualità, lo dimostra. Grande acquisto”, fa eco un altro tifoso. E c’è già chi si fa prendere dall’esaltazione: “In attacco è un aereo, questo dal Mestalla non si muove. Spettacolare, Pallone d’oro subito!”.

Sui social è un plebiscito: “Che giocatore ragazzi!. Ha iniziato alla grande, è un acquisto fondamentale per i nostri obiettivi. Abbiamo un terzino per i prossimi anni”. La formula è di prestito secco e quindi a giugno tornerà ad essere ufficialmente un giocatore della Roma. Ma la sensazione è che se dovesse ritrovare il sorriso, la sua casa potrebbe diventare definitivamente Valencia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy