Fiorentina, Pioli: “La Roma è forte, ma concede spazi. Abbiamo imparato molto dall’andata”

Il tecnico viola in conferenza stampa: “I giallorossi sono forti, creano tante occasioni”

di Redazione, @forzaroma

Cinque vittorie consecutive e nessuna intenzione di fermarsi. La Fiorentina si presenta allo stadio Olimpico forte degli ultimi risultati positivi: la squadra di Pioli è stata in grado di trasformare il dolore in carburante per risalire la propria classifica. Di questo e della sfida con la Roma di domani pomeriggio alle 18 ha parlato il tecnico dei viola in conferenza stampa: Stiamo bene, lo dicono i nostri ultimi risultati. Contro la Roma nella gara di andata abbiamo imparato molto. Loro sono forti, creano tante occasioni ma concedono anche degli spazi. Simeone? Non deve cambiare il modo di giocare, è generoso e ci aiuta molto in fase difensiva: deve continuare così. Ha trovato la zampata per due volte con due gol, sono sicuro che lo troverò sempre motivato e rabbioso. Nel gol di Udine c’è tanto delle sue caratteristiche”.

Pioli continua: “In questo momento della mia carriera voglio allenare per divertirmi, con serietà e con un gruppo che voglia andare oltre i propri limiti. E’ ciò che sta succedendo, dobbiamo insistere. Ho le idee chiare sul futuro, sui giocatori. Ho anche qualche dubbio perché qualche giocatore mi sta facendo cambiare idea. Al primo posto dobbiamo avere voglia di migliorare. Il prossimo anno vorremo fare ancora meglio di quest’anno. Roma? Sono forti e motivati, contro il Barcellona hanno creato occasioni e disputato una grande prestazione”.

Su Chiesa: “Il gioco della Roma è perfetto per le sue caratteristiche, la partita di domani sarebbe stata perfetta per lui da giocare. Con questo non voglio mettere le mani davanti. Al suo posto giocheranno Dias, Eysseric o Falcinelli (sorride, ndr). Dabo? Sta crescendo ma può fare ancora di più nella lettura delle situazioni di gioco, sono fasi che hanno passato anche gli altri provenienti dalla Francia. Trasferta? Abbiamo fatto bene su campi difficili, abbiamo provato spesso a fare la partita. La Roma è più forte e ci creerà difficoltà, saremo aggressivi e proveremo a fare la nostra gara per provare a vincere. Domani dovremo aggredire gli avversari, ci piace giocare alti ma non lo possiamo fare sempre. Sì, la Roma ha giocato in coppa ma non credo che cambieranno molto. Farò anche io delle scelte per avere freschezza, non saranno tanti i nostri giocatori a fare tutte e tre le partite”.

Il tecnico viola parla ancora dei singoli: Thereau sta meglio, non lo convocherò perché deve lavorare. Sarà a pieno regime dalla prossima settimana. Sottil viene a Roma con noi, sta dimostrando qualità e tecnica. Deve imparare a fare fatica perché non si può solo attaccare ma mi piace. Se ci sarà la possibilità vedremo anche altri Primavera più avanti. Saponara? Quando la testa è libera si recuperano meglio le energie. E’ disponibile per giocare domani. All’andata abbiamo preso gol perché abbiamo sbagliato la gestione. Dovremo capire che spazi ci darà la Roma, su questo aspetto siamo cresciuti e creiamo il gioco con un giocatore in più. Zekhnini ha buone qualità, è molto veloce e tecnico. Ha faticato molto all’inizio, anche per la lingua. E’ giovane: mandare a giocare un ragazzo vuol dire aver fiducia in lui. Può mettersi alla prova, è già cresciuto molto e poi lo valuteremo”.

Pioli conclude: “Le italiane in Champions? Sono forti ma i risultati sono stati troppo severi per le italiane. Vedo il nostro calcio in crescita ma c’è ancora differenza con le grandi. Fiorentina come una figlia? Lo spirito fa la differenza, le squadre che sanno superare le difficoltà hanno più possibilità di vincere”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy