Festa Figc, Mattarella riceve la Nazionale: presenti Florenzi e Pellegrini – FOTO

Oggi la cerimonia per i 120 anni della Federazione. Presenti i campioni del mondo del passato

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Grande festa al Quirinale per i 120 anni della Federazione Italiana Gioco Calcio. Alle 16.30, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto la Nazionale italiana di oggi (maschile e femminile) e alcuni campioni del mondo del passato, tra cui i giallorossi Bruno Conti e Simone Perrotta, oltre a una delegazione della nazionale del ’68, vincitrice dell’Europeo. Presenti anche il presidente del Coni Malagò, il commissario straordinario Fabbricini e le varie componenti federali tra cui Gravina e Sibilia. Una bella celebrazione e tanti sorrisi dopo la vittoria di ieri degli azzurri con la Polonia, che ha scongiurato la retrocessione in fascia b della Nations League.

CRONACA

Ore 17.15 – Evento terminato.

Ore 17.00 – Prende parola il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Voler bene al calcio significa avere anche l’attenzione per migliorare sempre. Ceferin prima poneva l’accento sulle infrastrutture, io aggiungo anche l’attenzione per i vivai che non devono essere visti solo come ricavi futuri. Quello che mi preme è che gli interessi non prendano il sopravvento sullo sport. Vorrei fare poi i complimenti a Mancini e alla squadra per la vittoria di ieri. 120 anni sono tanti, ma celebrarli con la prospettiva di altri successo rende una festa questo incontro. Grazie per la vostra presenza”

Ore 16.55 – Vengono conferiti i doni al Presidente Mattarella da parte della Nazionale femminile, dei campioni europei del ’68 e dai campioni del mondo del ’82 e del 2006.

Ore 16.50 – E’ il momento del capitano della Nazionale maschile, Giorgio Chiellini: “Grazie Presidente per la sua ospitalità. L’unità d’intenti può essere la chiave per la vittoria. L’Italia, intesa come Nazionale maggiore, femminile e giovani, è un patrimonio di tutti. Noi vecchia generazione dobbiamo aiutare i giovani a crescere e creare di nuovo il dna del passato per tornare a vincere. Sarà importante che i nostri giovani possano crescere, giocare e maturare nel giusto modo”.

Ore 16.45 – E’ il turno di Sara Gama, capitano della Nazionale italiana femminile. Queste le sue parole: “Grazie per essere qui Presidente. La nostra disciplina ha faticato a decollare e quindi ci piace definire il nostro calcio giovane e non mi sembra carino dare 120 anni a delle donne (ride, ndr). Grazie alla sinergia con la Figc tanta gente ora ci conosce e sa che il prossimo anno affronteremo un Mondiale. Molti non conoscono i sacrifici che abbiamo fatto per essere qui. Per me e le mie compagne oggi è una festa. Vogliamo far conoscere il nostro mondo a tutti gli italiani e soprattutto alle bambine”

Ore 16.35 – La cerimonia continua con le parole di Ceferin: “Conosco l’enorme delusione che avete provato dopo aver mancato l’accesso agli ultimi Mondiali. Non solo gli italiani, però, hanno sofferto per la vostra l’assenza, ma tutta gli amanti del calcio. Per far sì che questo non accada più serve che prendiate decisioni nell’immediato. Servono investimenti nelle infrastrutture. Uno stadio nuovo non è una spesa, ma un investimento redditizio come ha capito per primo il mio amico Andrea Agnelli. Non si può vivere solo del passato e investire nelle infrastrutture permetterebbe a voi di avere più chance per le candidature future. Avete il sostegno incondizionato dell’Uefa: crediamo in voi, nei vostri dirigenti e nel vostro calcio. Grazie”

Ore 16.30 – Inizia la cerimonia con l’ingresso del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Prende parola il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini: “Il momento più grande di questa celebrazione per i 120 anni della Figc è essere qui oggi. Come tutti i fenomeni di massa anche il calcio non si sottrae alle problematiche de nostro Paese. Dalla prossima settimana torneremo ad avere un presidente federale. Grazie Presidente per questa indimenticabile giornata”

Ore 16.20 – Presenti anche il presidente Uefa Ceferin e il sottosegretario allo Sport Giorgetti.

Ore 16.05 – Tra gli azzurri del 2006 presenti Perrotta, Zaccardo, Buffon, Amelia, Pirlo e Buffon.

Quirinale

Ore 16.00 – In attesa dell’inizio della cerimonia alle 16.30, la Nazionale sta visitando il Quirinale. Gli azzurri si dirigeranno a breve nella sala centrale. Queste le parole del ct Mancini all’ingresso: “Emozionante incontrare il presidente della Repubblica al Quirinale. Anche più emozionante della vittoria di ieri, sono cose che non capitano spesso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy