Ferrero: “La Roma ha grandi giocatori. Spero che Pallotta si attivi per gli stadi vuoti” – AUDIO

“La tessera del tifoso non serve a niente. Vedere l’Olimpico vuoto mi fa piangere il cuore” afferma il presidente blucerchiato

di Redazione, @forzaroma

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è intervenuto sulle frequenze di Rete Sport. Molte le tematiche affrontate dall’eccentrico patron blucerchiato, che non ha parlato solo della Roma, prossima avversaria della Samp in campionato. Il valore dei giallorossi non viene messo in discussione: “Sono pronto per la Roma?  E mica ci vado io in campo, mica sono allenato – scherza Ferrero -, Giampaolo l’avrà preparata. Se Dio esiste l’anno scorso avete vinto voi, due anni fa io e quest’anno tocca di nuovo a me. La Roma è una grande squadra, e sono dispiaciuto per l’eliminazione dalla Champions League. In più, auguro alla società che riesca a fare un grande stadio, perché così porteranno allo stadio i tifosi“.

Tra i romanisti quello che lo ha impressionato di più è Radja Nainggolan (“E’ un giocatore straordinario, ma ci sono anche Florenzi e Totti“), ma di certo Ferrero non guarda solo al campo. Il futuro di Sabatini sembra essere lontano dalla capitale ed il presidente ci scherza su: “Sabatini è una grande persona, ha dato il cuore alla Roma. Lo prenderei subito, ma ne ho uno più bravo (Osti, ndr)”. Scherzando, poi, torna sul caso Castan: “Ha preso il treno sbagliato”.

Poi al proprietario dei blucerchiati viene chiesta un’opinione sulla Tessera del Tifoso e sul problema degli stadi vuoti, un fenomeno sempre più comune in Italia: “La Tessera del Tifoso non serve a niente, per tutti i tifosi c’è nome e cognome sul biglietto. Con questo sistema si evita che la gente vada in trasferta. Dobbiamo cercare di aprire le porte, se non c’è tifo non c’è calcio. Non per questo morirà il calcio, perché è cultura, è passione…ma a vedere lo stadio Olimpico così mi piange il cuore. Riguardo gli stadi vuoti penso che sarebbe utile che Pallotta facesse qualcosa e dia un segnale con il suo progetto. Non ho avuto il piacere di incontrarlo. Del resto questo è un film già visto con il mondo del cinema“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy