Falcao: “Nel 1991 stavo per diventare allenatore della Roma”

Il racconto del Divino: “Viola mi convocò a Cortina d’Ampezzo, ma in quei giorni si ammalò e morì dopo poco”

di Redazione, @forzaroma

“Quando nel 1991 allenavo la nazionale brasiliana sarei dovuto andare a Cortina d’Ampezzo dove stava il presidente Viola per parlare con lui e firmare un contratto di due anni come allenatore della Roma, ma in quel periodo lui si ammalò e morì”. Questo il racconto, un po’ malinconico, di Paulo Roberto Falcao ospite del programma ‘Bem, Amigos!’ su Sport TV, arrivato ad un passo dal ritorno nella capitale dopo il ritiro da calciatore . “I dirigenti della Roma mi rispettano tantissimo, più di quelli dell’Internacional di Porto Alegre” ha concluso il Divino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy