Everton, Olsen: “Vorrei rimanere, ma non dipende da me. Incrocio le dita”

Il portiere in prestito dalla Roma parla del suo futuro e della possibilità di restare in Inghilterra

di Redazione, @forzaroma

Robin Olsen sembra aver trovato la serenità. Pur non essendo il titolare – per difendere i pali dell’Everton deve battere la concorrenza di Pickford – alla corte di Carlo Ancelotti è soddisfatto. L’ha fatto sapere in un’intervista ai canali del club inglese alla vigilia della gara di FA Cup contro il Tottenham, dove ha parlato anche del suo futuro. Il portiere è infatti in prestito dalla Roma: “Sapevo che avrei avuto la concorrenza con Jordan (Pickford), ma ho visto che se mi alleno bene, avrò le mie possibilità e se gioco bene, avrò più possibilità. Sento che sto migliorando sempre di più con l’Everton. Come famiglia, ci siamo trasferiti e sentiamo di essere in un buon posto ora. Vorremmo restare ma non dipende da me. Posso solo incrociare le dita e vedere cosa mi dice il club“. Olsen si è infatti trasferito in Inghilterra con la moglie Mia, la figlia Alicia, che ha cinque anni, e il figlio di due anni Alexander.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy