Europa League, Montella: “Non mi fido della Roma”, Joaquin: “Domani sarà importante non prendere gol”

Vincenzo Montella e Joaquin hanno tenuto questa sera la conferenza stampa della vigilia di Fiorentina-Roma, gara d’andata degli Ottavi di finale Europa League

di Redazione, @forzaroma

Questa sera alle ore 18:30 Vincenzo Montella al fianco di Joaquin hanno tenuto la conferenza stampa della vigilia di Fiorentina-Roma, match di Europa League valido per l’andata degli Ottavi di finale del torneo. Dal punto di vista fisico le due squadra si presenteranno al Franchi con qualche problema di formazione, ma dal punto di vista mentale i viola vengono da un momento sicuramente migliore se si esclude la pesante sconfitta nell’ultimo turno di campionato contro la Lazio.

 

 

CONFERENZA STAMPA

 

Per Montella: E’ soddisfatto dei primi due mesi di Salah con la maglia della Fiorentina, si aspettava questo impatto?
E’ andato molto bene. Il suo impatto col calcio italiano è stato ottimo, è stato risolutivo e siamo particolarmente felici.

Per Montella: Il 4-0 di Roma in campionato è rimasto o la squadra?
Non credo che sia rimasto, succede anche in altri campionati. E’ successo all’Attico Madrid l’anno scorso che in ciclo di partito terribili dove ha affrontato anche il Barcellona è andato a perdere mi sembra con l’Osasuna.

Per Montella: Ti fidi della Roma, che non è in un gran momento e verrà a Firenze senza Totti?
No,perché è una squadra di assoluto valutare costruita per lo scudetto e se sono ancora secondi  perché hanno fatto un ottimo inizio. Credo che in trasferta giochi meglio e avranno

Per Joaquin: Cosa hai mangiato quest’anno? Come mai c’è stato questo cambiamento in positivo così evidente nelle prestazioni in questa stagione? 
Mangio sempre le stesse cose, un po’ di prosciutto. E’ vero che la mia situazione è cambiata tanto perché gioco di più e questa è la cosa più importante per me. Se bisogna giocare bisogna correre, meglio così.

Per Montella: Cosa ti porti dalla gara di Coppa Italia?
E’ un’altra partita, un’altra competizione. Innanzitutto si gioca su centottanta minuti. Dobbiamo fare una partita strategica perché l’avversario lo richiede.

Per Montella: E’ arruolabile Babacar per la partita di domani sera?
Sta bene si è allenato anche ieri, è guarito. Quando ci sono infortuni muscolari c’è un po’ di timore, ma è guarito clinicamente quindi decidiamo domani.

Per Montella: L’incidente con la Lazio è stato collettivo o è dipeso più da alcune tue scelte?
La verità è che ci sono stati superiore e lo sarebbero stati a prescindere con qualsiasi altro calciatore in campo. Abbiamo perso perché probabilmente abbiamo affrontato la squadra più in forma del campionato in questo momento

Per Joaquin: Ci devono essere più iniziative personali quando si gioca senza attaccate di ruolo?
E’ una partita importante dovremo essere bravi a fare tutti insieme una grande gara.

Per Montella: Dove è mancata la squadra contro la Lazio? Avete analizzato tutti gli aspettai negativi che hanno portato a questa sconfitta?
E’ semplice la squadra è mancata nelle energie nervose. Non c’è tanto da andare negli errori individuali altrimenti staremmo ancora a guardare video e cadremmo in depressione. E’ stato un episodio.

Per Montella: In passato hai detto che la Fiorentina deve imparare a gestire il successo. Troppi elogi hanno inciso?
No, perché la suaqdra si è impegnata e l’ho visto nei dati, mi sembra che sia stata la sesta gara di fila in cui abbiamo corso molto. Non è stata sbagliata la gara per arroganza.

Per Joaquin: Chi leveresti alla Roma?
Nessuno. Battere la Roma al completo sarebbe una soddisfazione ancor più grande.

Per Montella: Che differenza fa incontrare la Roma senza Totti?
Se hai di fronte Totti la Roma sviluppa un certo tipo di gioco, senza di lui qualcosa dovremo cambiare.

Per Montella: A chi manca di più il centravanti tra le due squadre?
A noi manca, anche se Babacar è recuperato ma non ha i 90 minuti nelle gambe.

Per Montella: Perché a Roma si passa così facilmente dall’esaltazione alla depressione?
Credo veramente che questo ci sia da tutte le parti perché è la passione del tifoso che alimenta questi sbalzi. Sta a noi, a chi fa questo lavoro, gestire questi sbalzi.

Per Joaquin: In carriera hai vinto poco. In questo momento quanta voglia hai vincere qualcosa?
Non ho vinto nulla. Non è facile, ci sono tante partite. In carriera ho giocato due finali: una vinta e una persa. Non è facile bisogna essere forti mentalmente e molto concentrati

Per Montella: Salah in cosa può migliorare?
Ha bisogno di un giocatore su cui appoggiarsi, in questo tipo di situazioni si esalta. Noi ne abbiamo tre che purtroppo domani non ci saranno

Per Joaquin: Sogni di ripetere la prestazione fatta a Torino contro la Juventus in Coppa Italia?
Si sarebbe fantastico soprattutto in una gara come quella di domani.

Per Montella: Mister quanto le piacerebbe essere in campo domani?
Mi manca molto scendere in campo ho molta nostalgia ma ho la fortuna di scendere in campo come allenatore.

Per Montella: Domani come arginerà Ljajic?
Gli ho fatto trovare la Playstation in camera e la Nutella (ride ndr).

Per Joaquin: Domani è più importante segnare un gol o non subirlo?
Entrambe. Ma è meglio no subirlo, perché giochiamo in casa poi se riusciamo a fare tre gol è meglio.

Per Montella: Nelle precedenti sconfitte la Fiorentina ha sempre saputo reagire. Quanto c’ di Montella in questo?
E’ una squadra che non si accontenta, che sa reagire e che ha sempre voglia di vincere.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy