Europa League, Montella: “Temo una reazione della Roma”, Borja Valero: “Siamo in un gran momento” – FOTO – AUDIO – VIDEO

Alla vigilia della sfida di ritorno degli ottavi di Europa League parla il tecnico viola: ” So che i tifosi della Roma sono sempre stati vicini alla squadra completamente anche nei momenti difficili”

di Marco Cruciani, @marconintytwo

Alla vigilia di RomaFiorentina, ritorno degli ottavi di finale di Europa League, l’allenatore dei viola Vincenzo Montella parla dalla sala stampa dello stadio Olimpico. Al suo fianco c’è Borca Valero per rispondere ai giornalisti presenti e raccontare le sue sensazioni a meno di ventiquattro ore da un match molto atteso. Le due squadre arrivano alla sfida in maniera completamente diversa e tutto lascia presagire che domani si vedrà una partita aperta ad ogni risultato. I viola vogliono passare il turno consapevoli dei propri mezzi e dopo l’ultima gara di campionato vinta in rimonta contro il Milan si presentano al top della condizione psico-fisica. Dall’altra parte Garcia e la squadra sono chiamati a dare una risposta alle critiche ricevute nell’ultimo periodo, e cercano un risultato positivo per salvare la stagione della Roma.

 

 

CONFERENZA STAMPA

 

Per Montella: Mentalmente Babacar è pronto per una gara come questa?
Si, sta bene è entrato anche l’altra volta. E’ pronto per giocare.

Per Borja Valero: E’ la Fiorentina sotto tutti i punti di vista non soltanto tecnico ma anche mentale più forte da tre anni a questa parte?
Ogni anno abbiamo avuto momenti buoni e momenti meno buoni. Quest’anno all’inizio non siamo stati bravissimi ma ora siamo in un gran momento e dobbiamo approfittarne.

Per Montella: la convocazione di Gomez è a sorpresa o l’avevi in testa e vuole sapere se a questo punto può essere utile?
No ha superato i test. Ieri si è allenato da solo, oggi era disponibile ad allenarsi in gruppo. E’ convinto ha forza un po’ lui per rendersi a disposizione e mi auguro che lo sia anche domani ma non ho alcun dubbio in questo senso quindi è completamente a disposizione.

Per Borja Valero: Quest’anno per te è stato un po’ più difficile rispetto all’anno scorso, c’è qualcosa che ti ha frenato?
No, niente per me è uguale. E’ soltanto un anno in più però veramente sto bene e con fiducia come sono stato dal primo giorno che sono stato a Firenze.

Per Montella: Abbiamo sentito oggi la conferenza stampa di Rudi Garcia che ha detto “allenare qui è forse la piazza più difficile al mondo”, lei  questa piazza la conosce benissimo se pensa che qualche risultato negativo della Roma possa portare uno stadio non dico ostile ma un leggero vantaggio in più per la Fiorentina qualora dovesse mettere in difficoltà da subito la Roma?
Ma non lo so so quello che sarà lo sviluppo della gara domani, so che i tifosi della Roma sono sempre stati vicini alla squadra completamente anche nei momenti difficili come lo si è visto anche ultimamente quindi non credo che dal nostro punto di vista si possa avere spazio per pensare di avere un vantaggio di eventuali fischi verso la squadra avversaria quindi io i tifosi li conosco e so quanto sono appassionati e quanto sono vicini alla squadra anche nei momenti difficili.

Per Montella: Tornando su questo argomento è chiaro che ai giocatori della Roma il pallone dentro allo stadio Olimpico pesa un po’ di più. Questo può in qualche modo indirizzare il vostro inizio, il vostro approccio andargli a togliere ancora più sicurezza andarli a pressare alti andare a fare un inizio subito veemente?
In questo non credo. Credo invece per come li ho visti e per come conosco alcuni di loro che la Roma dispone di grandi calciatori e infatti sono sempre secondi in classifica e dispone di grandissimi calciatori anche sul piano morale. Quindi non è assolutamente vero e non credo a questo, credo molto nell’orgoglio dei giocatori della Roma purtroppo e noi dovremmo essere bravi a preparare la nostra partita senza farci influenzare da tutti questi fattori eventuali.

Per Montella: E’ una vigilia importante questa, la quadra dal punto di vista della testa come la vedi? Tranquilla, pronta la vedi molto tesa?
Rispetto agli altri anni siamo arrivati a un punto che di partite importanti ne abbiamo giocate già tante e quindi la squadra è molto più preparata rispetto al passato. Parecchie sono andate bene qualcuna male quindi è una partita come tante ne abbiamo giocate ultimamente rispetto ai nostri standard.

Per Montella: Questa è la quinta partita in campionato contro la Roma, due in campionato, una in Coppa Italia e due in Europa League, ecco il fatto che vi siate affrontate così tante volte secondo te porta un vantaggio o uno svantaggio psicologico perché c’è paura che gli altri conoscano tutto di te?
No, non credo che ci siano tutti questi fattori. Di sicuro ci conosciamo abbastanza sia l’uno che l’altro. Di sicuro al momento del sorteggio nessuno delle due è rimasta contenta, perché penso che anche i dirigenti della Roma siano stati contenti così come i nostri, quindi è una partita difficile ma noi siamo contenti di giocare e sappiamo che è aperta a ogni risultato e che ci conosciamo abbastanza, ma credo che cambi poco questo.

Per Borja Valero: Avete battuto la Roma in Coppa Italia, cosa dovete fare di simile, oltre al risultato, rispetto a quella partita?
Dobbiamo fare come quella gara. Provare a passare i primi minuti che sicuramente per loro sono importanti. Loro faranno di tutto per mettere tanta intensità, noi dobbiamo fare uscire il nostro gioco, all’andata abbiamo avuto di più il pallone e alla fine gli abbiamo fatto male.

Per Borja Valero: Il fatto che ultimamente avete fatto una scorpacciata di vittorie con le grandi, avete battuto l’Inter, la Juventus, la Roma, il Milan adesso, se pensi che sia stato un ulteriore salto di qualità di questa squadra riuscire a vincere tutte queste grandi sfide?
Si soprattutto grande coraggio mentalità positiva di tutta la squadra. Abbiamo cambiato tanti giocatori e tutti hanno fatto benissimo credo che è la forza di questa squadra l’ho detto tantissime volte da quando sono alla Fiorentina quest’anno ancora di più, e speriamo di continuare questa strada che sicuramente è quella giusta.

Per Borja Valero: Quanta voglia hai di vincere un trofeo con la Fiorentina visto il rapporto che si è creato con la città?
Tutti vogliono vincere sempre, io di più perché non ho mai vinto niente. Mi piacerebbe andare avanti ancora domani.

Per Montella: Vincenzo vi siete sentiti con Totti prima della gara?
No, ma neanche l’ultima volta. Neanche le ultime due volte…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy