Erik Lamela, storia di un talento precoce

di Redazione, @forzaroma

Nel 2004 Erik Lamela richiamò l’attenzione dei media quando fu in procinto di firmare con il Barcellona alla tenera età di 12 anni, come il suo connazionale più famoso Leo Messi cresciuto nella ‘cantera’.

Alla fine, il ‘bambino prodigio’, convinto dall’allora presidente del River Plate José Maria Aguilar, restò in Argentina. L’offerta del Barça era di 120mila euro l’anno per la famiglia.

Ora, a 19 anni, Lamela ha appena firmato per la Roma, che in panchina avrà un ex Barcellona, Luis Enrique, e come compagno d’attacco un altro ‘blaugrana’, Bojan Krkic. Lamela nel campionato argentino ha fatto il suo debutto nel 2009. Con la Roma ha firmato per 5 stagioni in cambio per 12 milioni di euro più 2 variabili e uno stipendio di 1,2 mln.

Sette anni dopo, Lamela è finalmente arrivato nel calcio europeo e avrà un tecnico che ha vestito la maglia ‘blaugrana’.


mundodeportivo.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy