Elezioni Roma, Calenda: “Mi ritiro dalla corsa a sindaco solo se si candida Totti”

Il leader di Azione scherza sui social: “Il PD potrebbe chiedergli di candidarsi”

di Redazione, @forzaroma

“Come ho spiegato molte e molte volte non mi ritiro anche se si candidassero Zingaretti, Gualtieri, Sassoli, Gentiloni, Letta, Madia, Conte, separati o tutti insieme”. Il leader di Azione Carlo Calenda non abbandona le speranze di diventare il prossimo sindaco di Roma nonostante il PD sembri deciso a non appoggiarlo. Anzi, rincara la dose. Sui social ha svelato il nome dell’unico che potrebbe farlo desistere: “Unico caso di forza maggiore, Francesco Totti. E non escludo che dopo questo post il PD glielo vada a chiedere”. Una battuta, con la quale il politico ha ribadito ancora una volta la sua fede romanista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy