Dopo la Roma, i Boston Celtics: Pallotta vende la sua quota di minoranza

L’ex presidente giallorosso cederà l’8% del club per circa 225 milioni

di Redazione, @forzaroma

Prosegue il periodo di vendite per James Pallotta. Dopo aver ceduto la Roma a Dan Friedkin, con il closing dell’accordo tra i due che è avvenuto lo scorso 17 agosto, l’ex presidente giallorosso sta per vendere anche la sua quota di minoranza dei Boston Celtics, la celebre squadra NBA. Secondo quanto riporta “Sportico”, Pallotta cederà il suo 8% a Steve Pagliuca, già amministratore e membro del comitato esecutivo del club, guadagnando una cifra vicina a 225 milioni di dollari. Secondo “Forbes”, i Celtics vengono valutati 3,1 miliardi, tuttavia la quota di Pallotta non prevede il diritto di voto: per questo motivo, nella cessione del suo 8%, il costo del club verrà scontato di circa 300 milioni.

Dopo le voci riguardanti la vendita delle sue quote, dall’Inghilterra torna in auge la notizia secondo cui Pallotta sarebbe intenzionato ad acquistare il Newcastle. Come scritto dal “Daily Mail”, il bostoniano potrebbe presentare a breve un’offerta all’attuale proprietario dei “Magpies”, Mike Ashley.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy