Domani squadra a Trigoria per preparare la gara di Firenze. Strootman: “Non vedo l’ora di giocare la Champions”

di finconsadmin

(di Marco Cruciani) Inizia un’altra settimana dopo l’ennesima vittoria della Roma. Gli uomini di Rudi Garcia continuano ad aggiornare i numeri da record realizzati in questa stagione eccezionale. Con i tre gol inferti ai nerazzurri, i giallorossi si trovano a tre punti dalla matematica qualificazione in Champions League, senza passare per i preliminari. Dopo la vittoria contro l’Atalanta di sabato sono arrivati due giorni di riposo. La squadra tornerà ad allenarsi domani mattina alle ore 11, come comunicato dalla società, per preparare la delicata trasferta al Franchi di Firenze.

 

Domani mattina al centro sportivo Fulvo Bernardini non saranno presenti Daniele De Rossi e Alessandro Florenzi selezionati per lo stage organizzato da Prandelli in vista del Mondiale in Brasile. E’, infatti, iniziato oggi il raduno della Nazionale azzurra composto da quarantadue giocatori per sottoporsi ai test di valutazione.

 

Nella mattina di oggi si creato un po’ di rumore intorno a Radja Nainggolan. I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Cagliari nel pomeriggio di ieri sono intervenuti in via Campidano in seguito alla chiamata di una passante che aveva notato un litigio per strada tra una coppia. Quando gli agenti sono arrivati sul luogo, hanno scoperto che si trattava del Belga, alle prese con una lite con sua moglie. I carabinieri hanno denunciato -così riportano le cronache- Nainggolan per maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce. Quest’oggi il centrocampista ha risposto via Twitter alle fastidiose voci che si stavano scatenando intorno alla notizia.

“Solo x litigio!!! Nn ho assolutamente messo le mani addosso!!! Ma scherziamo…?”, qualche minuto dopo è arrivato un altro tweet in cui il ragazzo ha rivendicato il diritto alla privacy: “Voglio dire una cosa a tutti!!! Dovete fare i ca**i propri… Problemi in famiglia esistono… Ma mani addosso no!!”. In serata è arrivato anche il messaggio di Claudia Lai, la moglie del centrocampista, che smentito, tramite lo stesso social network, questa notizia: “Chi e’ che non litiga con il proprio marito? Si e’ trattato solo un diverbio!” .

 

Nuove notizie per quanto riguarda Kevin Strootman. Lo staff medico romanista è pronto a partire per Rotterdam, per iniziare a capire a che punto sia la primissima fase della riabilitazione dopo l’operazione di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio sinistro. Strootman ha avviato la prima fase della riabilitazione, la più faticosa, in qualche momento anche dolorosa, ma assolutamente la più delicata: quella che serve a riacquistare la motilità del ginocchio, la completa estensione della gamba, indispensabile per tornare a camminare normalmente, senza zoppicare. Una base su cui poi lavorare per la rieducazione muscolare. La prossima settimana il medico romanista Francesco Colautti sarà in Olanda con il fisioterapista personale del giocatore, con cui è in contatto quotidiano, per appurare lo stato dell’articolazione. Serviranno almeno altri 5 mesi per rivederlo in campo.

L’olandese, intanto, prova a ritrovare il sorriso, grazie alle manifestaioni di affetto che gli sono arrivate da Roma in queste settimane: “Cercherò di rientrare prima possibile, intanto mi godo il sostegno della gente di Roma, che è stato incredibile. Non me lo aspettavo”. L’obbiettivo del centrocampista è tornare protagonista nella stagione del ritorno in Champions: “La squadra è fortissima, e io non vedo l’ora di tornare per giocare la Champions. Mi dispiace aver perso il Mondiale, ma ormai è andata così. Sono concentrato soltanto sul recupero e penso a tutti quei giocatori che hanno superato questo infortunio, sicuramente tra i più fastidiosi, e sono tornati più in forma e più maturi di prima. Succederà anche a me”.

 

LE ALTRE NEWS DELLA GIORNATA – A margine della presentazione del report calcio 2014, all’Aula polifunzionale della Presidenza del Consiglio, il presidente del Coni Giovanni Malagò, ha rilasciato delle dichiarazioni in merito alla legge sugli stadi.

”Mi sembra che la legge sia positiva, sono pochi mesi che e’ stata approvata e penso che abbia gia’ portato risultati, ad esempio lo stadio della Roma in virtu’ di questa legge puo’ avere una tempistica certa e non e’ una cosa da poco. Io sono andato in diverse citta’ italiane – prosegue Malagò- dove grazie alla legge sugli stadi si stanno mettendo in moto le pratiche, come ad esempio Parma e Napoli che stanno ristrutturando i loro stadi insieme al Comune. Certo va sottolineato come sia difficile fare questo tipo di investimenti in un momento di crisi economica”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy