Di Francesco: “Verratti? Deve maturare. Luis Enrique? Un rischio calcolato”

di Redazione, @forzaroma

Ecco le parole di Eusebio Di Francesco a Centro Suono Sport nel corso della trasmissione Te la do io Tokyo:

 

“Il calcio italiano in questo momento osa nei confronti dei tecnici giovani, il mio obiettivo primario con il Lecce è la salvezza, per questo metteremo su una squadra adatta. Si dovrà soffrire, così come succede in serie B, noi dovremo fare del nostro meglio per raggiungere la quota salvezza prima possibile.”

Zeman è un modello per Di Francesco?

“Io mi sento suo allievo per cultura sportiva e modo di fare, ma io ho il mio modo di fare. Lui crede molto nel 4-3-3, io invece cambio e modifico in base alla situazione.”

Si parla molto di Verratti, è pronto per il grande salto?

“E’ di ottima prospettiva, deve ancora maturare anche dal punto di vista fisico e tattico. Ha bisogno di continuità e di giocare in categorie inferiori. Però la Roma deve tenerlo d’occhio. Può comunque arrivare in una grande squadra.”

Ha proposto lei Zeman al Pescara?

“Io ho detto la mia, è una persona che stimo tantissimo sia dal punto di vista umano che professionale”

In Serie A ci sono tutti allenatori giovanissimi, come vede Luis Enrique?

“Un bel rischio, ma ponderato. Sicuramente ci sono delle certezze dietro, Roma è una piazza importante in cui si deve sbagliare il meno possibile. Se Sabatini ha preso questa decisione vuol dire che l’ha ponderata bene”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy