De Sisti: “Se la Roma non raggiunge l'Europa ci sarà da riflettere”

di Redazione, @forzaroma

«Perdere due derby in una stagione è difficile da accettare. Credo che se la Roma non riesce ad eguagliare o migliorare il quinto posto della passata stagione ci sarà da riflettere». L’ex bandiera giallorossa, Giancarlo De Sisti,

all’Adnkronos analizza la situazione della Roma dopo il k.o. contro la Lazio. «In città il derby è sempre stato un vessillo da esporre in caso di vittoria -prosegue- ma gli anni passati hanno sempre dimostrato che la supremazia nella stracittadina non significa avere un dominio in Italia. La società fa bene a difendere i giocatori e il tecnico, ma bisognerebbe analizzare quello che non va e cercare di migliorarlo».

«È fondamentale attendere la fine della stagione prima di tirare le somme, ma credo che, a 10 punti dalla Lazio, il terzo posto sia diventato un obiettivo impossibile. È ovvio che da tifoso sono scontento, ma se la Roma riuscirà a raggiungere l’Europa League e ci saranno margini di miglioramento per la prossima stagione allora bene andare avanti col progetto», dice ancora.

Secondo De Sisti, i problemi della squadra di Luis Enrique sono, innanzitutto, tattici: «La Roma predilige il possesso palla, ma in moltissime circostanze si è fatta infilare con tagli o percussioni centrali che hanno sempre trovato la difesa scoperta -conclude-. Se consideriamo le altissime percentuali in termini di possesso, non è possibile che gli attaccanti tirino così poco. Sono cose che devono migliorare se si vuole puntare a qualcosa di importante».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy