De Sanctis: “Troppe ingenuità all’Olimpico e stasera. Ripercussioni? Dipenderà solo da noi”

di finconsadmin

Ecco le parole di Morgan De Sanctis ai microfoni della Rai, Roma Channelal termine di Napoli-Roma 3-0.

 

DE SANCTIS ALLA RAI
Il piano era segnare per primi, la Roma non ci é riuscita. Da questo fallimento é venuta la sconfitta?
Si e ne siamo rammaricati. Ma l’eliminazione viene anche dalla prima gara, abbiamo fatto più errori noi che loro.
La qualificazione é stata persa con la gara dell’Olimpico ?
Sia all’ andata che al ritorno abbiamo commesso ingenuità, la qualificazione va valutata sui 180 minuti.
Questa sfortunata partita non cancella quanto di buon fatto dalla Roma. É più dolorosa la sconfitta o le possibili ripercussioni?
Avremo ina partita difficile ora in campionato con la.Samp che é n un momento ottimo d forma. É importante vincere da subito.
É più forte Cavani o Higuain?
Sulla Coppa, é un peccato, c’era in palio una stella d’argento che era importante per noi e i tifosi. I numeri di Cavani sono difficili da raggiungere per tutti.
L’assenza di Totti ha pesato molto per come siete abituati a giocare?
Abbiamo forse fatto troppi lanci lunghi. Io ragiono sul fatto che nonostante abbiamo cambiato due giocatori su tre in avanti abbiamo avuto molte occasioni. Peccato non averle sfruttate. Dobbiamo tornare a segnare gol e ripartire forte subito da domenica.
Tifoso da Twitter scrive: finita la Roma,oggi la coppa ora secondo posto per il Napoli.
La Roma ha fatto molto bene finora, i conti si fanno alla fine. Nulla dipende dalla fortuna
DE SANCTIS A ROMA CHANNEL
Questa Roma aveva le caratteristiche per venire qui e pareggiare.
Tutto va visto in maniera globale, nei 180 minuti giocati. All’andata èpotevamo uscire dal campo conun vantaggio puiù iportante. Qui si trattava di non perdere. All’inizio è andata bene, abbiamo creato i presupposti per far gol ma il Napoli è stato più bravo nel segnare. Sul 3-0 abbiamo provato qualcosa, ed il risultato era recuperabile. Con l’espulsione di Strootman ogni pensiero positivo è sfumato. E’ amaro commmentare l’uscita dalla Coppa. Ci tenevamo tutti a raggiungere la stella d’argento. Ci teniamo ancora e proveremo ancora a raggiungerla.

In chiave campionato, più forte il tuo Napoli o questo per il secondo posto?
Non mi preoccupo del Napoli. Ormai gioco nella Roma. Il primo pensiero è quello di fare il massimo. Abbiamo una grandissima possibilità quest’anno. Ci resta solo il campionato e noi ci teniamo. I bilanci si fanno alla fine. Ora siamo secondo, vedremo alla fine. Ripeto, c’è l’amarezza di queste due partite, il derby per non aver vinto e col Napoli per non aver passato il turno. C’è stato qualch eerrore anche in fase difensiva. Ma se guardo la stagione vedo tutte le cose belle che abbiamo fatto e non posso che essere ottimista per il proseguio della stagione

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy