De Rossi in dubbio per il Torino: obiettivo Shakhtar. Serie A, Boxing Day e rivoluzione sul mercato

Il capitano della Roma è alle prese con una distorsione alla caviglia rimediata a Napoli. Campionato: si parte il 19 agosto e si gioca il 22, 26 e 29 dicembre, con sessioni di mercato più corte. Nuovo stop per Nura

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Il mondo del calcio italiano è ancora sotto choc per Davide Astori, scomparso ieri a Udine mentre era in ritiro con la sua Fiorentina. Una vera e propria tragedia che ha sconvolto l’ambiente viola e non solo. Tra i più provati il capitano della Roma De Rossi: sua moglie, Sarah Felberbaum, ha rinunciato alla notte degli Oscar su Sky per stare accanto a Daniele in un momento così difficile. Domani a Udine l’autopsia, mercoledì la camera ardente a Coverciano e giovedì mattina i funerali a Firenze, dove è attesa anche una delegazione romanista.

VERSO IL TORINO: DUBBIO DE ROSSI – Con la tristezza nel cuore, questa mattina la Roma è tornata ad allenarsi a Trigoria per iniziare a preparare la sfida di venerdì prossimo contro il Torino. Allenamento di scarico per chi ha giocato a Napoli, lavoro atletico e partitella per tutti gli altri. Presente anche De Rossi, nonostante la distorsione alla caviglia rimediata sabato sera nella gara del San Paolo. Verso metà settimana il numero 16 tornerà ad allenarsi con il gruppo, ma la sua presenza contro i granata è a rischio. Il vero obiettivo della Roma, infatti, è quello di avere De Rossi abile e arruolato per il ritorno degli ottavi di Champions contro lo Shakhtar Donetsk, in programma martedì 13 marzo all’Olimpico. Col Torino mancheranno anche Dzeko e Fazio, entrambi squalificati.

BOXING DAY E SESSIONI DI MERCATO PIÙ CORTE – Rivoluzione in Serie A a partire dalla prossima stagione, in campo e non solo. Al termine della riunione di oggi pomeriggio, il commissario straordinario della Lega di Serie A Giovanni Malagò ha annunciato importanti novità, a partire dall’introduzione del Boxing Day: si giocherà il 22, 26 e 29 dicembre. Riposo tra capodanno e Befana, ripresa fissata per il 13 gennaio con la Coppa Italia. Si parte il 19 agosto e si finisce il 26 maggio. L’altra grande novità riguarda il mercato: la sessione estiva chiuderà il 18 agosto (un giorno prima dell’inizio del campionato), mentre quella invernale il 19 gennaio (un giorno prima della ripresa della sosta).

STOP NURA. FAZIO: “FELICE PER LA CONVOCAZIONE DELL’ARGENTINA” – Non c’è pace per Nura. Il terzino della Roma, attualmente in prestito al Perugia, è costretto a fermarsi ancora una volta: “Mercoledì 28 febbraio è stato sottoposto a controlli cardiologici programmati dai quali sono emersi reperti che hanno reso necessario un periodo di riposo dall’attività sportiva di 30 giornirecita il bollettino pubblicato dal club -, successivamente al quale verranno ripetuti gli accertamenti del caso”. Capitolo Belgio: Romelu Lukaku dichiara apertamente di volere Nainggolan ai Mondiali (“Viste le sue qualità, deve essere tra i convocati. Lui e Martinez devono risolvere i loro problemi perché la squadra viene prima del singolo”). Intanto Fazio pensa già alla sua Argentina: “Sono felice di essere stato convocato per gli ultimi impegni prima della Coppa del Mondo. Questo è un passo in più per il Mondiale: devo continuare a lavorare per essere lì. L’Argentina è sempre una candidata alla vittoria della Coppa del Mondo. Avere Messi è un vantaggio, devi sapere come sfruttarlo e divertirti. Non si sa mai dove ti portano il calcio e la vita, ma sarebbe bello terminare la carriera al Ferro Carril Oeste (il suo primo club, ndR)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy