Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

De Biasi: “Mourinho è un grande, ma ultimamente parla troppo degli arbitri”

De Biasi: “Mourinho è un grande, ma ultimamente parla troppo degli arbitri”

Il tecnico dell'Azerbaigian: "All'allenatore serve tempo. Kumbulla pensavo potesse essere più pronto"

Redazione

Sull'andamento stagionale della Roma e su Mourinho, ha parlato Gianni De Biasi, tecnico dell'Azerbaigian. Queste le sue parole alla trasmissione Borderò, sulle frequenze di Centrosuonosport:

Cosa ne pensa delle prestazioni della Roma in Conference League?

"Ne stavo parlando con il mio traduttore che è un grande tifoso romanista. All’andata giocavano le seconde linee ma ieri con i titolari la musica non è cambiata, non so a voi ma a me il Bodø ha impressionato tantissimo. La Roma aveva una grande voglia di vincere ma la squadra norvegese ha fatto una grande partita con tranquillità ed intelligenza. Mi è piaciuto moltissimo Solbakken".

Secondo lei i rigori per la Roma erano da dare? "Ne parlo da neutrale, secondo me non si possono cambiare le sorti di una partita perché il pallone per caso finisce sul braccio del giocatore. L’unica soluzione sarebbe entrare in campo senza braccia ma è complicato".

Mourinho incide solo con i grandi giocatori? "Lui è un grandissimo allenatore e avrà bisogno di tempo per trasmettere la sua filosofia di gioco ai calciatori. È normale che con i top player sia più facile arrivare a determinati risultati ma non si può mettere in discussione Mourinho. In questo momento mi sta piacendo di meno perché parla troppo di arbitri, la Roma deve migliorare dal punto di vista del gioco e in fase difensiva. I gol presi dal Bodø sono troppi sia se giochino i centrali titolari o le riserve, manca un difensore come Smalling che non ho ancora capito che problemi abbia".

Le piace Kumbulla? "Pensavo potesse essere più pronto ma vedo che le scelte del mister vanno sempre da un’altra parte".