Dall’Argentina: il fratello di Pastore arrestato per aver violato la quarantena

Juan Manuel era alla guida di un 4×4 insieme alla sorella Lorena ma non aveva il permesso di circolare. Dopo due ore alla stazione di polizia, è stato rilasciato

di Redazione, @forzaroma

Il fratello di Javier Pastore, Juan Manuel, è stato fermato giovedì 31 aprile alle 18 a Cordoba per aver violato la quarantena. Come riporta “El Diario del Carlos Paz”, era alla guida di un fuoristrada 4×4 sulla Route 38 quando al chilometro 7 (nella zona di Villa Parque Síquiman) è stato fermato ad un posto di blocco. Juan Manuel non aveva il permesso di circolare, a differenza della sorella Lorena che era con lui. Il 27enne è stato portato alla stazione di polizia di Carlos Paz dove è stato trattenuto circa due ore. Intorno alle 20.30 è stato rilasciato e ha fatto ritorno a casa. Il fratello Javier invece è a Roma con la moglie Chiara e i due figli, con cui sta passando queste settimane in isolamento. Ieri l’appello per riprendere le sedute a Trigoria: “Assurdo non farci allenare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy